ETFWorld.it

21Shares

21Shares Il Commissario della SEC Peirce ritiene che sia giunto il momento per un ETP sul Bitcoin

21Shares : Il Commissario della Security and Exchange Commission statunitense (SEC), Hester Pierce, ha affermato in un’intervista a Coindesk TV che gli USA sono pronti per un ETP sui Bitcoin.

Se vuoi ricevere le principali notizie di ETFWorld.it iscriviti alle Nostre Newsletters gratuite. Clicca qui per iscriverti gratuitamente  


A cura di Eliézer Ndinga and Lanre Ige, Research Associates in 21Shares


Come anticipato nel nostro resoconto di fine 2020 e nelle aspettative per il 2021, la nuova amministrazione fornirà maggiore chiarezza sulla regolamentazione dei criptoasset, soprattutto perché il nuovo presidente della SEC, Gary Gensler, è indubbiamente molto esperto di questo settore, avendo tenuto un corso al MIT sulle criptovalute e la tecnologia blockchain.

Dato che l’attrattività del Bitcoin per istituzioni e imprese sta progressivamente crescendo, lo stesso sta facendo il suo prezzo. Il 16 febbraio di quest’anno, il valore del mercato di questa criptovaluta è arrivato a superare i 900 miliardi di dollari e si appresta a raggiungere il traguardo di un trilione di dollari per la prima volta nella sua storia. In tutte le settimane passate, si sono registrate notizie riguardanti l’adozione di Bitcoin; MicroStrategy, per esempio, ha annunciato un’ulteriore raccolta di 600 milioni di dollari tramite un debito convertibile, attraverso il quale comprare altri Bitcoin, mentre la più antica banca degli Stati Uniti, la BNY Mellon – 2 trilioni di dollari di asset under management – pianifica di custodire degli asset digitali. Questo istituto di credito ha dichiarato che possiederà, trasferirà ed emetterà criptovalute per la metà dei clienti che gestisce. Similmente, la Purpose Investment, Inc, ha emesso il primo ETF sui Bitcoin in Canada e, quindi, il primo di tutto il Nord America; mentre Mastercard, la società leader dei pagamenti globali che connette miliardi di consumatori e migliaia di istituzioni finanziarie, sta per portare le criptovalute nel suo network.

Un ETP sul Bitcoin negli Stati Uniti, atto a soddisfare la domanda di investitori sofisticati e di istituzioni finanziarie, renderà mainstream la criptovaluta di riferimento, come ha accennato la stessa Pierce nella sua intervista, poiché le persone stanno cercando di avere accesso al Bitcoin attraverso un mercato regolamentato. È importante evidenziare la differenza principale tra ETP ed ETF, dato che un ETP sul Bitcoin non potrà essere, ovviamente, un ETF; ciò significa che non sarà un fondo di investimento, ma piuttosto un titolo di debito. Tutti gli ETP sono quotati e scambiati in borsa nelle fasce orarie in cui questa è aperta, proprio come la normali azioni, mentre il loro prezzo è calcolato sulla base di un indice o di un asset di riferimento, come il Bitcoin.

Il fatto che il valore del Bitcoin sia stato brevemente sopra la soglia dei 50mila dollari ha anche portato gli investitori di lungo periodo a conseguire dei profitti grazie a questo mercato bull, come si può osservare dall’ASOL (Average Spent Outputs Lifespan) nel grafico sottostante, misura che indica per quanto tempo un asset in uscita, in questo caso il Bitcoin, è stato tenuto all’interno di un portafoglio. Ciò fornisce un quadro d’insieme sulle azioni degli investitori nelle monete digitali di più lungo corso. L’annuncio di Tesla della scorsa settimana ha significativamente accresciuto “l’età” delle criptovalute che sono state vendute, passata da 30 a più di 50 giorni. Con nuovi investitori in entrata sul mercato, portati dall’incremento del valore di questo asset, questi comportamenti da parte di investitori di lungo periodo è probabile che diventeranno sempre più comuni.

Fonte: ETFWorld.it

Articoli Simili

Lyxor ETF raggiunge il traguardo dei 100 miliardi di euro di patrimonio in gestione

Redazione

Tabula ETF supera i 500 milioni di dollari di assets in gestione

Redazione

VanEck ETF: quotazione in borsa e futuro sostenibile anche per gli asset digitali?

Redazione