ETFWorld.it

21Shares

21Shares raggiunge il traguardo di 1 miliardo di dollari in AuM

21Shares : Il pioniere svizzero dell’emittente di ETP fintech, 21Shares AG, ha ufficialmente superato la soglia di 1 miliardo di dollari di asset in gestione attraverso i suoi 12 ETP di criptovalute diversificati.

Se vuoi ricevere le principali notizie di ETFWorld.it iscriviti alle Nostre Newsletters gratuite. Clicca qui per iscriverti gratuitamente  


A cura della redazione di ETFWorld


In poco più di 2 anni, 21Shares AG ha visto un aumento di 200 volte del suo patrimonio ed è entrata a far parte della ristretta elite di emittenti ETF/ETP con oltre 1 miliardo di dollari di patrimonio.

Il successo della startup svizzera può essere attribuito in gran parte a due fenomeni:

    Un rapido apprezzamento e l’accettazione da parte degli investitori istituzionali nel settore delle criptovalute. Dai suoi minimi di 5.000 dollari nel marzo 2020, Bitcoin è cresciuto fino a oltre 55.000 dollari nel febbraio 2021. Inoltre, l’utilizzo della rete Ethereum è passato da 950 milioni di dollari a oltre 43 miliardi di dollari nello stesso periodo. La crescita esorbitante dei prezzi degli asset ha scatenato la domanda a livello globale da parte degli investitori istituzionali in questa classe di asset di nicchia.

    La sua comprovata esperienza nella quotazione di ETP con supporto fisico offre agli investitori retail e istituzionali un accesso sicuro, conveniente e facile alle criptovalute attraverso una struttura familiare. Le istituzioni in Europa e altrove preferiscono la struttura di grado istituzionale dello Swiss ETP rispetto ai certificati, al fine di ottenere un’esposizione nel modo più efficiente e sicuro al Bitcoin e alle altre criptovalute. La struttura dell’ETP svizzero – utilizzata per la prima volta da 21Shares AG attraverso l’HODL crypto basket ETP – condivide molte caratteristiche delle strutture ETF tradizionali, come un prospetto approvato dall’UE, la quotazione su borse europee regolamentate, l’open ended con creazioni/rimborsi per evitare premi e sconti, la piena segregazione e collateralizzazione delle attività sottostanti e l’utilizzo di molti market maker ETF per la liquidità intraday. Poiché la struttura dell’ETP svizzero non è vincolata dai requisiti di diversificazione degli UCIT, è ideale per dare agli investitori un accesso sicuro a classi di attività più nascenti e desiderate.

“Siamo estremamente entusiasti di aver raggiunto una pietra miliare critica in un periodo di tempo così breve. La crescita del business di 21Shares ETP è in gran parte dovuta agli incredibili sforzi del nostro team e alla fedeltà dei nostri clienti”, ha detto Ophelia Snyder, co-fondatore e presidente di 21Shares.

Dalla sua nascita, 21Shares ha lanciato un totale di 12 diversi tracker di crypto asset su tutte le borse regolamentate nella regione D-A-CH. L’azienda è l’unico emittente che attualmente ha un Ethereum ETP (AETH) su 2 borse regolamentate e 3 segmenti di borsa regolamentati che offrono il bitcoin ETP. Nessun altro emittente di cripto ha un’offerta così completa sui mercati regolamentati. Possiede oltre il 90% della quota di mercato degli ETP di criptovalute e il suo ultimo prodotto, il polkadot ETP ha raccolto oltre 25 milioni di dollari in 15 giorni, dimostrando l’immensa popolarità della suite 21Shares di cripto ETP.

È stato anche il primo emittente a quotare l’ETP XRP (AXRP) che sotto l’attuale controllo normativo è ancora quotato e scambiato in condizioni di mercato normali. Ha ottenuto un riconoscimento immediato per aver quotato il primo ETP di bitcoin short al mondo (SBTC) che è anche autorizzato a livello centrale per un ulteriore supporto di conformità alla borsa di Francoforte. È l’unico emittente ad avere 9 crypto ETP ammessi alla negoziazione sulla borsa di Stoccarda.

“Con una tale domanda istituzionale che vuole ottenere l’esposizione alle cripto tramite un ISIN, ci sono volute meno di due settimane dall’annuncio di 500 milioni di dollari in AuM per superare ora 1 miliardo di dollari. Sta rapidamente diventando logico per molti gestori patrimoniali, banche private, family office e individui allocare cripto asset. Ci aspettiamo di raggiungere risultati ancora maggiori nel 2021 sia attraverso il nostro AuM a 21Shares che attraverso l’ecosistema crypto”, si è complimentato Hany Rashwan, CEO di 21Shares.

Fonte: ETFWorld.it

Articoli Simili

WisdomTree : Outlook per l’argento nel secondo trimestre del 2022

Redazione

21Shares: anche Cardano adotta gli smart contract, ma l’accounting non convince

Redazione

WisdomTree : Criptovalute, un approccio alla gestione del rischio

Redazione