ETFWorld.it

Amundi: Report sui flussi degli ETF – Relativo ad Agosto 2016

Fin da inizio anno abbiamo assistito ad un grande spostamento verso i mercati emergenti in Europa (+ 5,5 miliardi di euro YTD e + 1,2 miliardi di euro MTD)…..


Se vuoi ricevere le principali notizie riguardanti gli ETF e gli ETC iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente


{loadposition notizie}

Vincenzo Sagone, Responsabile ETF & Indexing Business Unit di Amundi SGR


La politica monetaria accomodante della FED, il diminuire delle pressioni sulle valute emergenti, la stabilizzazione del prezzo delle materie prime e le riforme in alcuni di questi paesi hanno avuto un impatto positivo su tali esposizioni.

In un contesto incerto, gli investitori azionari erano alla ricerca di strategie difensive e di nuove fonti di rendimento, come le soluzioni Smart Beta. A partire da inizio anno, i flussi sono stati positivi per le strategie Min Vol e Multi Factor, con afflussi rispettivamente di 3,4 miliardi di euro e 1,6 miliardi di euro. Il successo degli ETF Multi-Factor è dovuto al fatto che possono essere utilizzati per diversificare un portafoglio alla base o semplicemente dagli investitori che non desiderano provvedere all’allocazione tra fattori per conto proprio.

D’altro canto, gli investitori hanno continuato a ridurre la propria esposizione all’azionario dell’ eurozona, il quale ha registrato deflussi di 4,6 miliardi di euro da inizio anno. Questo trend è stato confermato nei flussi mensili con 390 milioni di euro di deflussi in agosto.

Per quanto riguarda il reddito fisso, gli investitori europei hanno scelto di esporsi al debito dei mercati emergenti (+ 5,5 miliardi di euro da inizio anno, di cui 800 milioni di euro nel mese di agosto).

Gli investitori hanno inoltre selezionato i corporate in euro che si posizionano tra gli ETF con maggior afflussi pari a 5,1 miliardi di euro da inizio anno e 519 milioni di euro in questo mese, seguiti dai corporate statunitensi (+ 3,5 miliardi di euro YTD e 474 milioni di euro MTD).

Al contrario, gli ETF sui governativi dell’eurozona sono i veri perdenti di questo mese, confermando il trend (deflussi pari a 1,4 miliardi di euro da inizio anno).

 

Fonte: ETFWorld.it

Articoli Simili

Refinitiv : Mercato europeo ETF nel mese di maggio 2019

1admin

Amundi ETF: Flussi del mercato degli ETF in Maggio 2019

1admin

Tradeweb ETF Update – Maggio 2019

1admin