ETFWorld.it

iShares ETF

BlackRock Global ETP Flows : Ottobre 2021

BlackRock Global ETP Flows: L’acquisto di ETP globali è rimbalzato ad ottobre al livello più alto da giugno, con 113,0 miliardi di dollari di afflussi, rispetto agli 86,7 miliardi di settembre.

Se vuoi ricevere le principali notizie di ETFWorld.it iscriviti alle Nostre Newsletters gratuite. Clicca qui per iscriverti gratuitamente  


tratto da BlackRock ETP Landscape Global Ottobre 2021


  • La crescita è stata guidata principalmente da una ripresa dell’azionario, che ad ottobre ha raggiunto gli 85,8 miliardi di dollari rispetto ai 62,6 miliardi di dollari di settembre. Gli afflussi degli ETP azionari statunitensi sono più che raddoppiati da 28,3 miliardi di dollari a 59,8 miliardi.
  • I flussi obbligazionari sono scesi a 21,5 miliardi di dollari, nonostante un mese record di afflussi per gli ETP obbligazionari inflation-linked. L’interesse per gli ETP sulle materie prime si conferma immobile, con 0,5 miliardi di dollari di deflussi in ottobre.

La terra dei flussi in crescita

Gli afflussi negli ETP azionari statunitensi hanno raggiunto i 59,8 miliardi di dollari nel mese di ottobre – più che raddoppiati rispetto ai 28,3 miliardi di dollari del mese di settembre – contribuendo a guidare una ripresa generale dei flussi azionari. Gli acquisti sull’azionario statunitense sono aumentati sia per gli ETP quotati negli Stati Uniti sia nell’area EMEA, con la raccolta dei prodotti quotati negli Stati Uniti al livello più alto da giugno e gli acquisti per quelli quotati nell’area EMEA al livello più alto da marzo.

I flussi azionari giapponesi sono rimasti coerenti nel periodo precedente le elezioni: 3,3 miliardi di dollari sono stati aggiunti a livello globale nel mese di ottobre contro i 3,4 miliardi del mese di settembre, continuando un trend di afflussi che ha quasi compensato i 17,5 miliardi di deflussi da gennaio 2018 a maggio 2020. L’acquisto di ETP azionari giapponesi quotati nell’area EMEA ha guidato il 31% degli afflussi globali del mese di ottobre – rispetto al 18% del mese di settembre – mentre gli ETP azionari giapponesi quotati negli Stati Uniti hanno registrato deflussi per 0,8 miliardi di dollari, invertendo il positivo andamento del mese precedente con 0,9 miliardi di dollari.

I flussi degli ETP azionari giapponesi quotati nell’area EMEA hanno raggiunto finora 6,3 miliardi di dollari quest’anno – sulla buona strada per stabilire un nuovo record annuale – mentre i flussi degli ETP quotati negli Stati Uniti sono destinati a chiudere l’anno in territorio positivo per la prima volta dal 2013, con 0,5 miliardi di dollari raccolti finora.

Aspettative inflazionistiche

In un contesto di crescenti preoccupazioni per l’inflazione, ottobre è stato un mese record per i flussi degli ETP obbligazionari inflation-linked con 6,5 miliardi di dollari in ingresso, quasi duplicati rispetto ai 3,5 miliardi di dollari del mese di settembre. La raccolta da inizio anno si attesta a 39,9 miliardi di dollari da inizio anno – più del doppio rispetto ai 17,3 miliardi di dollari del 2020. I flussi di ottobre sono stati guidati principalmente dagli acquisti di ETP quotati negli Stati Uniti (5,9 miliardi di dollari), anche se gli afflussi in prodotti quotati nell’area EMEA sono aumentati di 5,5 volte rispetto al mese precedente a 0,5 miliardi di dollari.

La maggior parte dei flussi sugli inflation-linked si è orientata verso prodotti focalizzati sugli Stati Uniti, continuando il trend registrato negli ultimi due anni. Anche l’acquisto di prodotti inflation-linked sull’eurozona è aumentato a 0,4 miliardi di dollari, il terzo record in assoluto, rispetto agli 0,1 miliardi di dollari del mese di settembre.

Nel reddito fisso i flussi di high yield (HY) e investment grade (IG) si sono mossi in direzioni opposte per la prima volta da luglio, con 0,7 miliardi di dollari di deflussi dall’IG e 1,8 miliardi di dollari di afflussi sull’HY. Anche gli acquisti sui tassi sono saliti al livello più alto da giugno, con 5,6 miliardi di dollari di afflussi, soprattutto verso le esposizioni ai treasury statunitensi.

Il carico azionario

Nel mese di ottobre i flussi globali degli ETP a minima volatilità (min vol) sono tornati in territorio positivo per la prima volta da febbraio 2020, con 0,5 miliardi di dollari in ingresso. Contemporaneamente anche i flussi degli ETP “Quality” sono tornati in territorio positivo (0,8 miliardi di dollari) dopo i deflussi di settembre (-0,6 miliardi di dollari), mentre i flussi sui fondi “Value” sono stati marginalmente negativi, registrando per l’esposizione il terzo mese di deflussi di quest’anno.

In particolare, i flussi degli ETP min vol sono stati guidati dall’acquisto di prodotti quotati negli Stati Uniti e con esposizioni focalizzate sugli USA, mentre i prodotti quotati in EMEA hanno registrato 0,2 miliardi di dollari di deflussi, annullando gli 0,2 miliardi di dollari di afflussi dei due mesi precedenti.

A livello settoriale, i flussi hanno ancora una volta indicato un approccio a bilanciere, con il settore tecnologico (5,5 miliardi di dollari) e finanziario (4,6 miliardi di dollari) in testa. Gli investitori hanno continuato a vendere settori ciclici più orientati al settore manifatturiero, come gli industriali (-1,2 miliardi di dollari) e i materiali (-0,3 miliardi di dollari), in linea con i trend registrati a partire dalla seconda metà dell’anno.

Accelerazione dei flussi sostenibili

I flussi sostenibili hanno preso slancio in ottobre, con 10,0 miliardi di dollari di afflussi netti tra gli ETP quotati negli Stati Uniti e nell’area EMEA, superando i due mesi precedenti e posizionandosi al sesto posto della raccolta mensile del 2021. Gli ETP quotati nell’area EMEA hanno raccolto 7,0 miliardi, più del doppio delle controparti quotate negli USA (3 miliardi di dollari).

I flussi EMEA sono stati guidati dalle strategie azionarie best-in-class (3,6 miliardi di dollari), che a loro volta sono state guidate da forti afflussi nelle esposizioni globali (1,7 miliardi di dollari) e statunitensi (0,7 miliardi di dollari). I temi ESG hanno registrato 1,3 miliardi di dollari di afflussi, mentre le strategie ESG ottimizzate/tilt hanno invece raccolto 1,1 miliardi di dollari. Nell’ambito dei temi ESG, i flussi degli ETP su strategie “clean energy” sono rimbalzati dai deflussi di 38 milioni di dollari di settembre agli afflussi di 0,2 miliardi di dollari in ottobre. I flussi in strategie focalizzate sul clima hanno registrato una forte accelerazione, passando dai 0,3 miliardi di dollari in settembre ai 1,0 miliardi di dollari in ottobre, in gran parte guidati dall’acquisto di strategie Climate Transition Benchmark (CTB)/Low Carbon Transition.

Analizzando i flussi degli ETP sostenibili quotati negli Stati Uniti, le esposizioni ESG ottimizzate hanno raccolto la maggior parte degli asset in ottobre (0,7 miliardi di dollari), anche se in rallentamento rispetto al mese precedente (1,0 miliardi di dollari). Le strategie basate sull’ambiente hanno registrato una crescita significativa, pari a 0,6 miliardi di dollari, rispetto alla media dei sei mesi precedenti (0,2 miliardi di dollari), sebbene tale incremento sia unicamente dovuto ad afflussi di 0,5 miliardi di dollari su una singola strategia solare. Inoltre, anche le strategie screened hanno registrato un aumento dei flussi, pari a 0,6 miliardi di dollari ad ottobre rispetto agli 0,4 miliardi di dollari di settembre.

Fonte: ETFWorld.it

Articoli Simili

Lyxor ETF Money Monitor: Mercato ETF Ottobre 2021

Redazione

Amundi ETF: Flussi del mercato degli ETF a Ottobre 2021

Redazione

Lyxor ETF Money Monitor: Mercato ETF Settembre 2021

Redazione