ETFWorld.it

BOOST ETP: L’attivo gestito supera i 100 milioni di dollari

La notizia arriva sulla scia dell’acquisizione di BOOST effettuata dieci giorni fa dal quinto più grande emittente indipendente di ETF degli Stati Uniti, WisdomTree; .


Se vuoi ricevere le principali notizie riguardanti gli ETF e gli ETC iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.

Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Nik Bienkowski, Co-CEO di BOOST


– L’attivo gestito degli ETP di Boost è aumentato del 140% da inizio anno, di pari passo con l’aumento dei volumi di scambio e il miglioramento degli spread, e con il trading degli ETP che ha superato i 200 milioni di dollari a marzo;
– L’attivo gestito in ETP short e leverage a livello globale ha raggiunto il record di 62 miliardi dollari USA all’inizio di aprile, dopo un mese di flussi netti, con turnover che raggiungono il massimo su base triennale per un controvalore di 200 miliardi dollari USA

BOOST ETP, emittente specializzato in Exchange Traded Product (ETP) Short and Leverage (S&L), annuncia che il suo attivo gestito ha raggiunto la quota record di 101 milioni dollari (dati al 25 aprile 2014). Complessivamente, Il patrimonio in gestione di Boost è aumentato del 17% in aprile, del 140% da inizio 2014 e del 538% rispetto al 2013.
 
Da inizio anno, BOOST ETP ha registrato afflussi per 61 milioni dollari, di cui 20 milioni negli ETP azionari, distribuiti su entrambe le esposizioni short e leverage, e 41 milioni in ETC non equamente distribuiti sulle diverse esposizioni. Gli ETP che forniscono esposizione short al gas naturale (codice di Borsa 3NGS & 2NGS), esposizione long all’argento (3SIL & 2SIL) ed esposizione long al petrolio (3OIL) hanno registrato afflussi maggiori rispetto alle esposizioni opposte. Tra gli ETP di Boost il Boost Gas Natural 3x Short Daily ETP (3NGS) ha ricevuto, con 28 milioni di dollari, quasi la metà dei flussi totali del 2014.
 
Nik Bienkowski, Co-CEO di BOOST, ha commentato: “Solo due settimane fa, Boost ETP è stata acquisita da WisdomTree Investments, Inc, il quinto più grande emittente di ETF degli Stati Uniti, nell’ambito di un piano di espansione europea ben strutturato. Oggi siamo orgogliosi di annunciare che il nostro attivo gestito ha superato la soglia dei 100 milioni di dollari. BOOST sta vivendo una crescita importante e sta ricevendo un supporto notevole da parte degli investitori e dell’industria. Negli ultimi 12 mesi i nostri asset in gestione sono aumentati del 538% con volumi di scambio saliti a più di 80 volte il livello registrato 12 mesi fa. Con 101 milioni di dollari in gestione e l’accordo con WisdomTree abbiamo dimostrato che siamo qui per restare e che continueremo a mantenere la nostra indipendenza e la nostra attenzione alla ricerca dell’innovazione per l’investitore. L’attivo gestito di BOOST sta crescendo sulla base della richiesta degli investitori sia di strumenti tattici per esprimere view di natura direzionale sia come copertura efficace per preservare il capitale. I nostri prodotti hanno scambiato oltre 200 milioni di dollari a marzo, con spread ridotti e un aumentato flusso di ordini su tutta la gamma prodotto. Gli investitori stanno mostrando di comprendere la versatilità degli Exchange Traded Product short e leverage, e di saperli usare per aggiungere valore in qualsiasi contesto di mercato”.
 
Viktor Nossek, Head of Research di Boost ETP, ha commentato le tendenze più recenti: “Abbiamo superato la barriera dei 100 milioni di dollari con i nostri investitori che ribadiscono la loro tendenza al ribasso rispetto al gas naturale. A causa delle temperature più fredde del solito che si stanno estendendo più del previsto negli Stati Uniti, abbiamo visto i nostri investitori posizionarsi per una caduta dei prezzi di questa materia prima con flussi in ingresso sul Boost Natural Gas 3x Short Daily ETP (3NGS) e in uscita dal Boost Natural Gas 3x Leverage Daily ETP (3NGL). Ciò è coerente con quello che abbiamo visto nel nostro report sull’andamento degli ETP short e leverage a livello globale da marzo 2014, e sarà interessante vedere come si comporterà questa materia prima nel prossimo mese”.
 
Gli investitori stanno sempre più utilizzando ETP Short & Leverage per una serie di motivi. C’è una più ampia disponibilità di prodotti, una maggiore conoscenza grazie alle migliori risorse didattiche, e una maggiore domanda di strumenti di copertura ed incrementata disponibilità di strumenti a leva. C’è anche un passaggio verso strumenti scambiati in borsa, indipendenti e trasparenti come ETF ed ETP. Come conseguenza di questo maggiore utilizzo e interesse in ETP Short e Leverage, BOOST ha recentemente lanciato il “Global Short & Leverage ETF/ETP Report” e il “Short & Leverage ETF / ETP Advisor Tool Kit”.

Articoli Simili

Giappone: PIL bene ma non benissimo

1admin

ETF : Quali i fattori che guidano le scelte di investimento

1admin

ETF obbligazionari: Il mercato europeo prende slancio

1admin