ETFWorld.it

Dal 21 maggio 2015, in quotazione 3 nuovi ETF emessi da Db x-trackers II

A partire da giovedì 21 maggio 2015 tre nuovi ETF emessi da db-x trackers, sono negoziabili sulla Borsa Italiana...


Se vuoi ricevere le principali notizie riguardanti gli ETF e gli ETC iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente


{loadposition notizie}

Si tratta dei seguenti ETF:

DB X-TR II IBX EU HIGH YLD 1-3 UCITS ETF LU1109939865

DB II IBX EUR HIGH YLD SHT DAI UCITS ETF LU1109944352

DB X-TR II IBX EUR HIGH YIELD UCITS ETF LU1109942653


Ecco i dettagli dei nuovi strumenti:

Nome: DB X-TR II IBX EU HIGH YLD 1-3 UCITS ETF

Codice ISIN: LU1109939865

Differenziale Massimo di prezzo: 1,5%

Valuta denominazione: EUR

TER: 0,35 %

Indice Benchmark: MARKIT IBOXX EUR LIQUID HIGH YIELD 1-3 TR

Dividendi (periodicità): Capitalizzati

L’obiettivo di investimento della classe 1C del Comparto db x-trackers  II  IBOXX EUR HIGH YIELD BOND 1-3 UCITS ETF è quello di replicare passivamente il rendimento del Markit iBoxx EUR Liquid High Yield 1-3 Index. L’Indice è un Total Return Index calcolato e gestito da International Index Company Limited, una società del gruppo Markit. Un  indice  total  return calcola  il  rendimento degli elementi costitutivi dello stesso, presupponendo  il reinvestimento di  tutti  i pagamenti cedolari e le distribuzioni.

L’Indice riflette l’andamento delle obbligazioni societarie con rating sub-investment grade più liquide denominate in Euro ed emesse da società aventi sede sia  in Europa che  in paesi non europei. La composizione dell’Indice è rivista e ribilanciata con cadenza mensile.

Affinché le nuove obbligazioni possano essere incluse nell’Indice devono presentare, alla relativa data di ribilanciamento, una scadenza residua che vada da un minimo di un anno ad un massimo di tre anni. Le obbligazioni possono avere un tasso di interesse  fisso o variabile e devono aver ottenuto un rating inferiore a Baa3/BBB- da parte delle principali agenzie di rating, Nel caso in cui un’obbligazione divenga ottenga un rating  investment grade secondo  i criteri previsti dalla metodologia utilizzata da Markit o nel caso in cui Fitch, Moody’s or S&Passegnino ad un’obbligazione una valutazione pari a CC o inferiore, tale obbligazione verrà esclusa dall’Indice alla successiva.


Nome: DB II IBX EUR HIGH YLD SHT DAI UCITS ETF

Codice ISIN: LU1109944352

Differenziale Massimo di prezzo: 1,5%

Valuta denominazione: EUR

TER: 0,35 %

Indice Benchmark: MARKIT SHORT IBOXX EUR LIQUID HIGH YIELD TR

Dividendi (periodicità): Capitalizzati

L’obiettivo di investimento della classe 1C del Comparto db x-trackers  II  IBOXX EUR HIGH YIELD BOND SHORT DAILY UCITS ETF è quello di replicare passivamente il rendimento del Markit Short iBoxx EUR Liquid High Yield Total Return Index un indice che fornisce il rendimento inverso del Markit iBoxx EUR Liquid High Yield Index su base giornaliera al quale si aggiunge una  parte  proporzionale  di  interessi  calcolati  facendo  riferimento  al  tasso  EONIA  che rappresenta il tasso utilizzato per i prestiti overnight non garantiti nel mercato interbancario europeo per i prestiti non garantiti, dedotti i costi sostenuti per l’ottenimento della replica inversa.
Un indice viene definito “short” quando replica la performance di un tradizionale indice, in questo caso obbligazionario ma in maniera inversa: questo significa che un decremento dell’indice  di  riferimento  si  tradurrà  in  un  incremento  di  pari  valore  dell’indice  short  e viceversa.

L’Indice è un Total Return Index calcolato e gestito da International  Index Company Limited, una  società  del  gruppo  Markit. Un  indice  total  return calcola  il rendimento degli elementi costitutivi dello stesso, presupponendo il reinvestimento di tutti i pagamenti cedolari e le distribuzioni.

L’Indice Long di Riferimento riflette l’andamento delle obbligazioni societarie con rating sub-investment grade più liquide denominate in Euro ed emesse da società aventi sede sia in Europa che in paesi non europei. La composizione dell’Indice Long di Riferimento è rivista e ribilanciata con cadenza mensile.

Affinché  le  nuove  obbligazioni  possano  essere  incluse  nell’Indice  Long  di Riferimento devono presentare, alla relativa data di ribilanciamento, una scadenza residua che vada da un minimo di due anni ad un massimo di dieci anni e sei mesi. Le obbligazioni possono avere un tasso di interesse fisso o variabile e devono aver ottenuto un rating inferiore a Baa3/BBB- da  parte  delle  principali  agenzie  di  rating, Nel  caso  in  cui  un’obbligazione divenga ottenga un  rating  investment grade secondo  i  criteri previsti dalla metodologia utilizzata da Markit o nel caso in cui Fitch, Moody’s or S&P assegnino ad un’obbligazione una  valutazione  pari  a  CC  o  inferiore,  tale  obbligazione  verrà esclusa  dall’Indice  alla successiva. La ponderazione di un emittente nell’Indice Long di Riferimento è soggetta al limite massimo del 3% e la ponderazione di un Paese  è soggetta al limite massimo del 20% del  valore  di  mercato  dell’Indice  alla  data  di  ribilanciamento.  Il  volume  delle  singole obbligazioni di un emittente è soggetto ad un  limite massimo riferito al relativo valore di mercato.  Non  si  applicano  limiti massimi  agli  elementi  costituivi  dell’indice  per  quanto
riguarda l’allocazione settoriale.


Nome: DB X-TR II IBX EUR HIGH YIELD UCITS ETF

Codice ISIN: LU1109942653

Differenziale Massimo di prezzo: 1,5%

Valuta denominazione: EUR

TER: 0,35 %

Indice Benchmark: MARKIT IBOXX EUR LIQUID HIGH YIELD TR

Dividendi (periodicità): Capitalizzati

L’obiettivo di investimento della classe 1C del Comparto db x-trackers  II  IBOXX EUR HIGH YIELD BOND UCITS ETF è quello di replicare passivamente il rendimento del Markit iBoxx EUR Liquid High Yield   Index . L’Indice è un Total Return Index calcolato e gestito da International Index Company Limited, una società del gruppo Markit . Un indice total return calcola  il rendimento degli elementi costitutivi dello stesso, presupponendo il reinvestimento di tutti i pagamenti cedolari e le
distribuzioni.
L’Indice riflette l’andamento delle obbligazioni societarie con rating sub-investment grade più liquide denominate in Euro ed emesse da società aventi sede sia  in Europa che  in paesi non europei. La composizione dell’Indice è rivista e ribilanciata con cadenza mensile.

Affinché le nuove obbligazioni possano essere incluse nell’Indice devono presentare, alla relativa data di ribilanciamento, una scadenza residua che vada da un minimo di due anniad un massimo di dieci anni e sei mesi. Le obbligazioni possono avere un tasso di  interesse fisso o variabile e devono aver ottenuto un  rating inferiore a Baa3/BBB- da parte delle principali  agenzie  di  rating, Nel  caso  in  cui  un’obbligazione  divenga  ottenga  un  rating investment grade secondo i criteri previsti dalla metodologia utilizzata da Markit o nel caso in cui  Fitch, Moody’s  or S&P  assegnino  ad  un’obbligazione  una  valutazione  pari  a CC  o inferiore, tale obbligazione verrà esclusa dall’Indice alla successiva.

La  ponderazione  di  un  emittente  nell’Indice  è  soggetta  al  limite massimo  del  3%  e  la ponderazione di un Paese nell’Indice è soggetta al limite massimo del 20% del valore di mercato dell’Indice alla data di ribilanciamento. Il volume delle singole obbligazioni di un emittente è  soggetto ad un  limite massimo  riferito al  relativo  valore di mercato. Non si applicano limiti massimi agli elementi costituivi dell’indice per quanto riguarda l’allocazione settoriale.

Fonte: ETFWorld.it

  

Articoli Simili

ETF : Sette nuovi strumenti quotati sulla Borsa Svizzera

1admin

iShares quota un ETF Azionario con copertura valutaria

1admin

Ossiam ETF amplia la gamma di ETF quotata sullo Xetra

1admin