ETFWorld.it
Image default

Deutsche AM : La strategia Strategic Beta colma il divario tra ETF Investment Grade e High Yield

Gli investitori nel mercato obbligazionario statunitense hanno a disposizione una vasta scelta di indici con sufficienti dimensioni di mercato, ma spesso si trovano ad affrontare un dilemma….


Se vuoi ricevere le principali notizie riguardanti gli ETF e gli ETC iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente

Deutsche AM Passive Insights

Mauro Giangrande, Head of Passive Distribution for Southern Europe di Deutsche AM


{loadposition notizie}

gli indici di obbligazioni societarie investment grade denominate in USD sono popolari perché combinano la liquidità di un’asset class ampia e matura con la sicurezza di un rating investment grade e tassi di interesse interessanti; d’altro canto, i titoli governativi dei mercati emergenti o le obbligazioni societarie high yield offrono rendimenti nettamente superiori, sebbene associati a profili di rischio molto più elevati, in particolare per i titoli corporate high yield.

Quali alternative sono quindi disponibili per gli investitori in cerca di rendimenti superiori ma interessati anche all’elevato rating creditizio tipico del segmento obbligazionario USD?

Una possibilità è offerta dai titoli asiatici di categoria investment grade, il cui rischio di credito è paragonabile a quello delle controparti dei Paesi industrializzati, considerata la loro duration leggermente più breve. In linea di principio, questo vale anche per gli indici di titoli governativi emergenti ponderati in base alla qualità, i cui componenti sono selezionati e/o ponderati in base alla qualità finanziaria dei rispettivi emittenti.

Tuttavia, resta il fatto che molti investitori vogliono comunque investire in dollari USA e sono talora soggetti a specifiche norme sugli investimenti.

Le soluzioni basate su indici strategici possono rappresentare un modo per ottenere un premio di rendimento. Citiamo per esempio la strategia corporate yield-plus, che produce rendimenti superiori senza aumentare sensibilmente il rischio. Attraverso questa strategia, gli investitori possono accedere a un premio superiore per il rischio di credito, associato a un rischio di tasso d’interesse inferiore rispetto agli ETF tradizionali.

Grazie alla profondità dell’asset class USD Corporate, è possibile utilizzare questo approccio basato su indici strategici per selezionare obbligazioni con rendimenti e/o spread più elevati. Due fattori meritano particolare attenzione: primo, il focus riguarda il segmento del mercato dei prestiti corporate in dollari USA con i tassi di interesse più elevati e un rating investment grade; secondo, a differenza degli indici tradizionali, le obbligazioni che perdono il rating investment grade (i cosiddetti “fallen angel”) non sono esclusi da una strategia yield-plus. La ricerca accademica dimostra che un approccio buy-and-hold può portare a rendimenti sensibilmente superiori, anche se gli investitori devono essere consapevoli che la strategia comprende un numero limitato di obbligazioni che non hanno un rating creditizio elevato.

Il successo è misurabile. Attualmente, una strategia yield-plus in obbligazioni corporate USD offre un premio di rendimento di 55 punti base rispetto ai prestiti societari con rating investment grade, a fronte di maggiori oscillazioni dello spread e di spread medi denaro/lettera leggermente superiori alla media. Inoltre, la strategia yield-plus beneficia di una minore sensibilità ai tassi di interesse rispetto a gran parte degli indici ETF per i prestiti corporate con buoni rating creditizi.

Conclusioni: Gli approcci Strategic Beta sono ormai una realtà consolidata nel segmento obbligazionario. Una strategia yield-plus offre un’alternativa interessante ai tradizionali indici benchmark cosiddetti “core” per i prestiti corporate, in particolare perché le valutazioni sono interessanti e la duration analoga. Gli investitori in cerca di rendimenti potrebbero concentrarsi sulle obbligazioni a più alto rendimento nei tradizionali benchmark investment grade per aumentare il rendimento a costi limitati in termini di diversificazione e duration.

Fonte: ETFWorl

Articoli Simili

Positive le prospettive a medio termine dell’argento

1admin

WisdomTree : Elezioni mid term USA, le aspettative dei mercati

1admin

Barrick e Randgold potrebbero aprire una nuova era nelle fusioni tra produttori d’oro

1admin
UA-10929829-1