ETFWorld.it
Image default

ETFWorld: Due ETF Obbligazionari Invesco approdano su Borsa Italia

In data 22 giugno 2018 Invesco ha quotato due nuovi ETF sul mercato ETFplus…....

Se vuoi ricevere le principali notizie riguardanti gli ETF e gli ETC iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente


{loadposition notizie}

Si tratta dell’ETF  Invesco USD Float Note UCITS ETF Eur H D il cui codice ISIN e’  IE00BFZ11324 e dell’ETF Invesco Euro Float Note UCITS ETF Eur D il cui codice ISIN è IE00BDRTCP90…

L’ETF Invesco USD Floating Rate Note UCITS mira a conseguire il rendimento dell’indice Bloomberg Barclays US Corporate FRN 500MM Liquid Bond Index che è concepito per misurare la performance di notes a tasso variabile investment grade, denominate in dollari USA ed emesse in tutto il mondo soltanto da società (nei settori industriale, finanziario e dei servizi di pubblica utilità).

I titoli che compongono l’Indice di Riferimento devono essere di qualità investment grade (Baa3/BBB-/BBB- o superiore) in base ai rating medi di Moody’s, S&P e Fitch; qualora sia disponibile il rating di due sole agenzie, sarà utilizzato il più basso, mentre nel caso in cui un’unica agenzia valuti un’obbligazione, sarà utilizzato quel rating.

Nei casi in cui non siano disponibili rating espliciti a livello obbligazionario, per classificare i titoli in base alla qualità del credito si potrà ricorrere all’uso di altre fonti. I titoli che compongono l’Indice di Riferimento devono disporre di un importo nominale minimo in circolazione di USD 500 milioni.

Per poter essere inclusi nell’Indice di Riferimento, le notes devono inoltre essere state emesse negli ultimi 2,5 anni e devono prevedere una scadenza originaria di almeno 2,5 anni e una durata residua di almeno 1 mese.


L’ETF Invesco Euro Floating Rate Note UCITS mira a conseguire il rendimento dell’indice Bloomberg Barclays Euro Corporate FRN 500MM Liquid Bond Index concepito per misurare la performance di notes a tasso variabile investment grade, denominate in euro ed emesse in tutto il mondo soltanto da società (nei settori industriale, finanziario e dei servizi di pubblica utilità).

I titoli che compongono l’Indice di Riferimento devono essere di qualità investment grade (Baa3/BBB-/BBB- o superiore) in base ai rating medi di Moody’s, S&P e Fitch; qualora sia disponibile il rating di due sole agenzie, sarà utilizzato il più basso, mentre nel caso in cui un’unica agenzia valuti un’obbligazione, sarà utilizzato quel rating.

Nei casi in cui non siano disponibili rating espliciti a livello obbligazionario, per classificare i titoli in base alla qualità del credito si potrà ricorrere all’uso di altre fonti.

I titoli che compongono l’Indice di Riferimento devono disporre di un importo nominale minimo in circolazione di EUR 500 milioni.

Per poter essere inclusi nell’Indice di Riferimento, le notes devono inoltre essere state emesse negli ultimi 2,5 anni e devono prevedere una scadenza originaria di almeno 2,5 anni e una durata residua di almeno 1 mese.

Fonte: ETFWorld.it

Articoli Simili

Un nuovo ETF Obbligazionario approda su Borsa Italiana

1admin

Vanguard avvia l’attività in Italia con la quotazione di 19 ETF su Borsa Italiana

1admin

Approfondimento: Legal & General Investment Management lancia una gamma di ETF core sul mercato italiano

Falco64
UA-10929829-1