fbpx
ETFWorld.it

Rosti Simone Vanguard ETF Obbligazionari

ETF e Reddito fisso: Abbinamento solido e versatile

Il mercato degli ETF in Europa è in crescita. A giugno del 2019 il patrimonio gestito degli ETF in Europa ha raggiunto la cifra di 901 miliardi di dollari, più del doppio rispetto alla fine del 20131…..

Se vuoi ricevere le principali notizie di ETFWorld.it iscriviti alle Nostre Newsletters gratuite. Clicca qui per iscriverti gratuitamente  


Vanguard – ETF Buyers Survey


Simone Rosti, Responsabile per l’Italia di Vanguard


In Europa, gli asset degli ETF/ETP obbligazionari sono in crescita. La raccolta netta per il primo semestre del 2019 è stata superiore ai 30 miliardi di dollari, un valore molto al di sopra dei circa 20 miliardi di dollari raccolti nel 20182.

Gli ETF stanno diventando sempre più diffusi presso gli investitori professionali, per diverse ragioni:

– sono relativamente semplici da utilizzare, soprattutto come elementi costitutivi dei portafogli, consentono una diversificazione immediata,

– hanno bassi costi di negoziazione e

– hanno un’elevata liquidità.

Inoltre, gli investitori sono attirati dalla versatilità di questo tipo di fondi.

In particolare, i costi contenuti hanno contribuito alla diffusione degli ETF obbligazionari, e gli investitori stanno scegliendo sempre di più questi prodotti rispetto alle singole obbligazioni e ai fondi a gestione attiva con costi elevati3.

Europa: la crescita di attività legate agli ETF obbligazionari

Per saperne di più sulle tendenze degli investimenti in ETF obbligazionari, Vanguard ha svolto un’indagine che ha coinvolto più di 400 investitori professionali europei che utilizzano gli ETF nei loro portafogli.

La ricerca ha evidenziato alcune preferenze interessanti tra gli investitori.

Complessivamente, il 51% dei partecipanti al sondaggio ha dichiarato di investire in ETF obbligazionari ma la diffusione è risultata diversa nei quattro paesi rappresentati dal campione della nostra indagine.

Gli investimenti in ETF obbligazionari sono più diffusi nel Regno Unito e in Italia rispetto alla Svizzera e alla Germania.

Come si vede nella tabella, il 74% degli investitori professionali in ETF nel Regno Unito ha dichiarato di utilizzare gli ETF per investire nel reddito fisso. In Germania la percentuale scende al 33%.

17-10-19 Vanguard ETF

Gli ETF offrono maggior flessibilità agli investitori che investono nell’obbligazionario

Vi sono diverse modalità di impiego degli ETF da parte di chi investe nel reddito fisso. Quella più citata è l’approccio buy and hold, seguita dall’uso tattico e dal completamento del portafoglio.

Questa situazione rispecchia gli impieghi più comuni da parte di chi investe in ETF basati sulle azioni e sulle materie prime.

Tuttavia, tutte le modalità di impiego, tranne quella di completamento del portafoglio, sono state scelte da una percentuale maggiore di chi investe a reddito fisso rispetto a chi investe in azioni e materie prime.

Questa situazione indica che chi investe nel reddito fisso considera gli ETF potenzialmente più versatili rispetto a chi investe in ETF basati sulle azioni e sulle materie prime.

Chi investe in reddito fisso detiene gli ETF per un periodo da sei mesi a tre anni

Gli investitori in ETF obbligazionari hanno periodi molto diversi di durata dell’investimento.

La maggior parte degli intervistati ha dichiarato di detenere gli ETF per più di un anno.

Il 41% di chi investe nel reddito fisso li detiene per periodi da uno a tre anni, mentre il 19% ha dichiarato di detenerli per più di tre anni.

I periodi di detenzione più brevi sono meno diffusi e solo il 15% di chi investe nel reddito fisso detiene gli ETF per uno a sei mesi e il 22% per sei mesi a un anno. Questi periodi di detenzione degli investimenti sono comparabili per tutte le classi di attivi.

Conclusioni

Gli investitori utilizzano gli ETF obbligazionari per obiettivi sia a lungo sia a breve termine, dall’approccio buy and hold fino a cash equitisation.

E per la maggior parte di queste applicazioni è più probabile che gli ETF vengano utilizzati per gli investimenti obbligazionari piuttosto che per quelli in azioni e in materie prime.

Tuttavia, i periodi di detenzione degli ETF obbligazionari rispecchiano quelli di detenzione degli ETF basati sulle azioni e sulle materie prime. All’interno dell’intera gamma di durata e finalità degli investimenti in ETF, la ragione principale che emerge è la loro versatilità generale.

Fonte: ETFWorld.it

Articoli Simili

Tabula – Gli ETF per prendere posizione nell’attuale fase di incertezza

Redazione

WisdomTree – Dolce o amaro: due scenari per il cacao nel 2021

Redazione

21Shares raggiunge 150 milioni di dollari di AuM

Redazione