ETFWorld.it

Rossetti Franco Invesco ETF

ETF World Tavola Rotonda 2021 : Invesco ETF

ETF World: Dal 2020 al 2021- Domande ai principali Emittenti di ETF .

Franco Rossetti, Relationship Manager ETF Specialist di Invesco


10 Febbraio 2021 ETFWorld – Riproduzione Vietata in ogni forma anche parziale


ETF World: Il 2020 è stato un anno complicato per diversi motivi ma spesso queste situazioni portano alla luce anche delle opportunità. Ci può dire quali sono stati gli aspetti positivi del 2020 e perché?

Franco Rossetti: È importante ricordare che l’obiettivo finanziario di un investitore non scompare solo perché il mercato è volatile o l’economia vacilla, sebbene l’attenzione a breve termine possa cambiare. Le responsabilità per chi si occupa di gestione e consulenza sono probabilmente maggiori in condizioni di mercato difficili rispetto a quando tutto va bene. A livello individuale, non poterci incontrare di persona ha significato adattare il modo in cui comunichiamo, cercando nuovi modi per essere vicini ai nostri investitori.

Un aspetto positivo che il 2020 ha portato con sé – anche se all’epoca potrebbe non essere sembrato una benedizione – è stata l’opportunità per gli ETF di dimostrare la loro efficienza anche in condizioni avverse. Molto prima che qualcuno avesse sentito parlare del Coronavirus, alcune persone avevano espresso la preoccupazione che gli ETF avrebbero fallito in condizioni di mercato estreme, in particolare i fondi che investono in titoli meno liquidi. Poi è arrivato marzo. I mercati azionari e obbligazionari di tutto il mondo sono stati colpiti, la volatilità è aumentata. In questo contesto apparentemente disperato, gli ETF hanno continuato a negoziare.

ETF World: Il 2021 è iniziato da poco tempo sulla falsariga dell’anno appena trascorso. Cosa si aspetta da quest’anno e quali temi ritiene che si imporranno?

Franco Rossetti: Sebbene alcune persone possano aver sperato che tutto sarebbe cambiato dal giorno 1 del nuovo anno, ovviamente non è stato così. Tuttavia, ci sono alcuni segnali incoraggianti con il progredire delle campagne vaccinali e la risoluzione di alcune delle incertezze politiche. Ci aspettiamo una risposta ad alcune delle incognite rimanenti durante il 2021, ma ovunque ciò ci porti, positivo o negativo, riteniamo che gli investitori continueranno a utilizzare gli ETF.

ESG è un tema di investimento che dovrebbe continuare ad attirare l’attenzione indipendentemente dal mercato o dalle condizioni economiche. Tra tutti gli ETF azionari quotati in Europa, quelli con un obiettivo ESG hanno raccolto oltre il 60% degli afflussi netti nel 2020. I flussi negli ETF ESG sono stati positivi in ​​ogni mese dell’anno, incluso il marzo estremamente volatile menzionato in precedenza quando i prodotti non ESG ha visto grandi deflussi.

La ricerca di fonti alternative di rendimento potrebbe essere un altro tema, soprattutto se i rendimenti sui mercati dei titoli di Stato e del credito investment grade rimangono molto bassi. Molti investitori obbligazionari possono avventurarsi lungo la curva dei rendimenti (assumendosi un rischio di duration aggiuntivo) o sposarsi verso l’high yield (assumendosi un rischio di credito aggiuntivo).

ETF World: Quali sono le tematiche che Voi svilupperete nell’anno e perché?

Franco Rossetti: Dobbiamo innanzitutto sottolineare che non cerchiamo di prevedere quali mercati andranno bene in un dato periodo, ma piuttosto concentrarci sul fornire agli investitori il miglior set di strumenti per costruire i loro portafogli. Lo sviluppo del nostro prodotto è modellato dalla domanda attuale e dalle aspettative future. Sulla base delle tendenze già menzionate, ci aspettiamo che gran parte dell’attenzione di quest’anno si concentrerà su ESG e soluzioni obbligazionarie, nonché su altri segmenti del mercato in cui potremmo essere in grado di fornire agli investitori opportunità interessanti e talvolta persino un accesso unico.

ETF World: Il termine ESG è ormai diventato un vocabolo di uso comune, infatti moltissimi strumenti adottano sottostanti di questo tipo. Oltre alla popolarità del termine, esiste un’effettivo valore in questi strumenti e perché?

Franco Rossetti: Spesso si parla di ESG come di un’unica strategia, ma in realtà si tratta di un’ampia categorizzazione di molte strategie molto diverse. Un investitore deve comprendere appieno ciò che sta cercando di ottenere e soddisfare le proprie esigenze con una strategia appropriata. Storicamente, la maggior parte degli investitori ESG era meno interessata alla performance e principalmente interessata ad allineare i propri investimenti ai propri principi. Ora, gli studi su un possibile collegamento tra la performance ESG di una società e la sua performance finanziaria suggeriscono che un investitore potrebbe non dover sacrificare l’uno per l’altro.

Aggiungeremmo più peso all’argomentazione affermando che l’importanza dei fattori ESG continuerà a crescere in quanto le autorità di regolamentazione restringono i requisiti per gli asset manager e gli asset owner, nonché per le società in cui investiamo. Le preoccupazioni ambientali sono in cima all’agenda di molti investitori e agenzie e le società coinvolte nella risoluzione di questi problemi globali potrebbero essere un tema di investimento interessante.

ETF World: Cosa si aspetta nel 2021 dal mercato? Quali sono i vostri obiettivi e in quale modo pensate di raggiungerli?

Franco Rossetti:  È difficile prevedere i mercati e probabilmente è anche più complicato quest’anno. Molto dipende dal successo dei vaccini nel riportare il mondo a una situazione di normalità, e quindi da quanto tempo ci vuole per far ripartire l’economia globale. Abbiamo già menzionato ESG in diverse occasioni e, per una prospettiva 2021, non pensiamo che sia una questione di se, ma piuttosto di come gli investitori incorporano ESG nei loro portafogli. Potremmo vedere alcuni investitori sostituire le loro partecipazioni esistenti con investimenti che offrono esposizione e profili di rendimento simili ma con caratteristiche ESG migliorate. Potremmo anche vedere alcuni investitori guardare a investimenti tematici più specifici, come quelli relativi alla lotta al cambiamento climatico ma anche quelli in aree innovative come blockchain e altre tecnologie. Queste sono solo alcune delle tante possibilità per il prossimo anno. Il nostro obiettivo è continuare a creare ETF leader di mercato che consentono agli investitori di rimanere al passo con ciò che sta accadendo.

Fonte: ETFWorld – Riproduzione Vietata in ogni forma anche parziale

Torna a : ETF World Tavola Rotonda 2021

Articoli Simili

ETF World Tavola Rotonda 2021 : DWS

Redazione

ETF World Tavola Rotonda 2021 : UBS AM

Redazione

ETF World Tavola Rotonda 2021 : Franklin Templeton

Redazione