ETFWorld.it

ETFSecurities: Le riforme finanziarie cinesi spingono la fiducia degli investitori nelle China A-Shares

Attesa una ulteriore forte performance del MSCI China A Index…


Se vuoi ricevere le principali notizie riguardanti gli ETF e gli ETC iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.
{loadposition notizie}

Massimo Siano, Head of Southern Europe, ETF Securities


– La performance del ETFS-E Fund MSCI China A GO UCITS ETF in Euro: +52,21% in 5 mesi *
– Primo ETF UCITS fisico in Europa che replica il MSCI China A Index
– Il fondo continua ad avere la capacità RQFII per investire nelle China A-Shares

Il MSCI China A Index è progettato per rispecchiare il più completo set di opportunità d’investimento in società Cinesi con una quotazione A-share sulle  Borse di Shangai o Shenzhen.

Il programma di riforme introdotto dal governo Cinese così come il programma di connessione delle borse Hong kong- Shanghai sono alcuni dei driver che soggiacciono al rialzo delle China A-Shares, portando ad una forte performance nel segmento.

Dal giorno della quotazione sulla Borsa Italiana, il valore del ETFS-E Fund MSCI China A GO UCITS ETF è aumentato del 52.21% in Euro in meno di 5 mesi*.

Data

NAV (EUR)

Performance

02/07/2014

7.4125

04/12/2014

11.3234

52.21%

*Dati calcolati dal 02.07.2014 al 04.12.2014 (Official NAV figures)

La ricerca di ETF Securities vede una serie di fattori guidare tale performance:

·         L’implementazione di un programma di riforme da parte del governo Cinese ha fornito agli investitori la sicurezza che le autorità sono serie riguardo al miglioramento della struttura istituzionale cinese affinché la crescita nel Paese sia sostenibile nel lungo termine. Ad esempio un giro di vite sulla corruzione e la riforma che consente ai governi locali di prestare a proprio nome piuttosto che attraverso terzi hanno fatto molta strada nella riduzione della complessità e nel miglioramento della trasparenza del sistema finanziario.

– Il governo e la Banca Centrale Cinese hanno la capacità e la sicurezza normativa per veder raggiunti i loro target di crescita. Le autorità cinesi hanno reagito al rallentamento della crescita economica attraverso un alleggerimento monetario e accelerando la spesa infrastrutturale. Il mercato azionario ha reagito positivamente a questi sviluppi.

– Il programma di connessione delle borse di Hong Kong e Shanghai, che consente l’accesso degli stranieri al mercato azionario locale cinese tramite Hong Kong, è cominciato all’inizio del mese. L’iniziativa segna l’apertura più significativa del mercato azionario cinese. Nel primo giorno di scambi, I flussi hanno raggiunto la loro quota giornaliera**, segno di quanto forte sia la domanda repressa per le azioni ordinarie cinesi. In corrispondenza dell’apertura del programma di connessione, la capital gains tax sugli investimenti stranieri è stata esentata per tre anni e il limite alla convertibilità dollaro HK – Yuan innalzato per i residenti di Hong Kong in segno di significativa volontà di liberalizzare i mercati finanziari.

– Nel giugno 2014, l’MSCI si è astenuta dall’includere i China A-Shares nel suo MSCI Emerging Markets Index a causa di preoccupazioni circa la difficoltà d’accesso al mercato. Il programma di connessione dovrebbe far molto nel diradare queste preoccupazioni. Con circa 1,5 miliardi di dollari americani allocati sull’indice di riferimento MSCI Emerging Markets, anche una piccola allocazione dello 0,5% nel mercato China A-Share potrebbe portare 7,5 miliardi di dollari americani nel mercato legato all’indice più alto sulla scia della replica dell’indice da parte degli investitori. Col mercato azionario che diviene più ottimista sull’inclusione dell’indice, il China A-Share ha visto un rialzo.

–  Gli investitori dell’area Euro che tengono posizioni non coperte nelle azioni domestiche cinesi hanno tratto vantaggio da un apprezzamento del renminbi. Più del 10% del guadagno negli ETFS-E Fund MSCI China A GO UCITS ETF in Euro è stato dovuto all’effetto dalla valuta.

** Fonte: Hong Kong Stock Exchange

Massimo Siano, Head of Southern Europe, ETF Securities commenta: “Un investitore italiano non può scambiare azioni quotate sulle borse di Shanghai o Shenzen a meno che non abbia un accordo con un partner locale. ETFS-E Fund MSCI China A GO UCITS ETF può di conseguenza aiutare gli investitori italiani ad acquistare azioni cinesi grazie alla partnership strategica con E-Fund, uno dei più grandi detentori di quote di RQFII.

Come risultato, il fondo ha ancora capacità RQFII per investire nelle China A-Shares ed al momento stiamo assistendo ad una forte domanda da parte degli investitori in quanto gli altri ETF non hanno capacità oppure sono scambiati ad un prezzo premium. Il fondo mira a tracciare la performance del MSCI China A Index che comprende oltre 500 azioni cinesi e fornisce una copertura di settore più diversificata rispetto ad altri indici China A, i quali hanno solitamente un’elevata concentrazione in un numero inferiore di settori e titoli. Il fondo traccia inoltre gli small e medium caps i quali credo siano fattori chiave della recente perfomance.”

Nitesh Shah, Research Analyst presso ETF Securities, aggiunge:  “Un’ulteriore forte performance è anticipata nel MSCI China A index, sorretto da un’attività economica robusta e sostenibile. Il recente taglio dei tassi e l’iniezione di liquidità da parte della People’s Bank of China (PBoC) rispecchia la convinzione della banca centrale di veder raggiunti i target di crescita e controllare le spinte deflazionistiche.

La campagna anti-corruzione e la riforma istituzionale perseguita dal governo di Xi Jinping sottolineano la volontà delle autorità di agire e di affrontare i problemi strutturali che attualmente ostacolano la crescita economica sostenibile a lungo termine in Cina.

L’impatto futuro atteso di queste normative è quello di portare trasparenza e fiducia nel sistema finanziario cinese. Crediamo che ciò incoraggerà l’investimento straniero e sarà positivo per il mercato azionario.”

Informazioni sul prodotto

ETF

Borsa

Valuta di negoziazione

ISIN

Bloomberg

TER

ETFS-E Fund MSCI China A GO UCITS ETF

BORSA ITALIANA

EURO

IE00BHBFDF83

CASH IM

0.88%

Articoli Simili

BNP Paribas AM lancia il primo ETF sull’economia circolare

1admin

ETF obbligazionario iShares legato ai Mercati Emergenti

1admin

ETF azionari iShares legati al tema della Sostenibilità

1admin