ETFWorld.it

Gann: Dow JonesNYSE Comp.S&P500: Top di Vendita Tempo Luglio-Settembre 2016

Dall’articolo del 15 Gennaio scorso: “Il fattore Tempo Luglio-Settembre 2015 caduto sull’S&P500 a cui appartiene il doppio massimo 2.132 dell’Aprile-Giugno 2015 2.134 rafforza il Top....


Se vuoi ricevere le principali notizie riguardanti gli ETF e gli ETC iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


Maurizio Masetti – Gann’sWorld


Dow Jones Quarterly Luglio-Settembre 2016.z2

e Segnale di Vendita che sarà attivato dalla rottura di 1.865 e 15.350, 2° segnale bearish dopo il 1° scattato su violazione di 2.048, aprendo la caduta degli indici ai successivi setup di Aprile-Giugno\Luglio\Settembre 2016 con P\T rispettivamente 1.570 di S&P500 e 14.190 di Dow Jonese obiettivo annuale 1X2 13.600 e 1.410. … gli angoli storici tendenziali dal 1932 e 1896 di magnitudine corrente 16.060 e 15.380 rimangono i principali ostacoli alla conferma nel 2016 del setup di Top 2015, nonostante la rottura ribassista in corso dell’angolo 1X1 mensile 2009 16.960 e 1.978 di S&P500 sancisca una grave frattura del Bull Trend … E’ bene tuttavia prestare attenzione alla possibilità che il P\T 2.010 S&P500 del setup di Marzo 2016 possa essere ritestato qualora il potente Pivot e angoli 15.380 dovessero reggere alla pressione ribassista in corso”

Dow Jones Monthly Settembre 2016.z1

Il passaggio degli angoli tendenziali 1X2 16.370 e 15.780 dal 1974 e l’1X4 dal 1932 16.060 in sinergia con l’annuale 15.380 dal 1896 hanno dimostrato in Gennaio e Febbraio 2016 la potenza del Bull Trend 2009 reggendo brillantamente alla forte pressione ribasssita generata dall’uscita del forte Timing di Top Aprile-Giugno 2015. A potenziare la tenuta degli angoli di cui sopra è intervenuto anche il forte Pivot 1.814 S&P500 appartenente al Timing Aprile-Giugno 2014, magnitudine di prezzo su cui l’indice ha reagito con forti recuperi nell’Ottobre-Dicembre 2014 – bottom 1.820 – e nel primo trimestre 2016 – bottom 1.810 -. E la circostanza che il Dow Jones abbia oscillato per tre trimestri all’interno del setup Luglio-Settembre 2015 17.977-15.370, al contrario dell’S&P500 che ha decretato la Svolta Ribassista Annuale e Trimestrale sotto 1.867 poi annullata dall’outside rialzista yearly, ha certificato la funzione svolta dal setup 2015 di blocco rialzista a vantaggio del mantenimento Bullish al fattore Tempo Luglio-Settembre 2016.

E’ bene non dimenticare come il potente Bull Trend dal bottom 2009 sia figlio dell’uscita rialzista dai storici setup Yearly 2010, 2013 e del potente quarterly Luglio-Settembre 2010 P\T (9.700), segnando l’inizio di un nuovo Bull Market di lungo periodo per i prossimi 36 anni – come riportato nell’articolo 9 Maggio 2013 “… la rottura di portata storica del 2010 ha sancito l’inizio di un nuovo scenario rialzista di lungo periodo per i prossimi 36 anni – la chiusura 903 di S&P500 come da attese è rimasta intatta alla chiusura del 2015 e potenzialmente dobrebbe rimanere tale fino al 2022 – ” portando il Dow Jones per la prima volta nella storia a oltrepassare l’angolo dal 1896 15.380, attuale pavimento dinamico della campagna rialzista delgli ultimi tre anni 2014-2016. La concatenazione dei cicli di mercato nei diversi frames temporali legittima tutavia Periodi Temporali di Stop o Top\Key Reversal Ribassista come avvenuto alla scadenza del forte setup Aprile-Giugno 2015 Top annuale di Vendita 18.351\2.134 che anticipava la caduta degli indici americani sull’angolo 1896 con performace ribassita del 12,60%.

S&P500 Monthly Settembre 2016.z5

La tenuta degli angoli tendenziali 1896\1932\1974 15.380\16.060 e dell’angolo “0” 15.610 nell’Agosto 2015 e Gennaio\Febbraio 2016 ha posto le premesse per lo stop ribassista, bloccando la frattura decretata dalla rottura dell’angolo 1X1 mensile 2009 16.960 e 1.978 S&P500, recuperati alla scadenza del setup Marzo 2016 il cui P\T 2.010 ha sancito il rientro della grave rottura ribassista del Bull Market. L’uscita al rialzo in Aprile dal Marzo 2016 ha dunque ripristinato il quadro positivo mantenuto e confermato fino ai successivi fattori Tempo Agosto\Settembre 2016 appartenenti al Timing quarterly Luglio-Settembre 2016 storici correnti 18.668\2.193.

Venuto meno lo scenario correttivo dai Tempi Aprile-Giugno 2015 al Luglio-Settembre 2016, il mercato americano si trova dunque ad affrontare un nuova prova di stabilità strutturale del Bull Market dal momento che il Tempo Luglio-Settembre 2016 identifica il 2° Top di Vendita e Key Reversal Ribassista, dopo Aprile-Giugno 2015, operativo a rottura di 17.700\2.073. Il fattore Tempo Aprile-Giugno 2016 scaduto sull’S&P500 individua 17.050\1.990 i Pivot di tenuta del Bull Market a rottura dei quali il Segnale di Vendita Luglio-Settembre 2016 esprimerà le sue potenzialità correttive sull’angolo 1X1 15.000\15.300 (1.760) entro il setup Aprile-Giugno 2017 P\T (8.420 NYSE Comp.) e\o Luglio-Settembre 2017.

NYSE Composite Settembre 2016 Ch.z3

E’ interessante annotare come l’andamento del NYSE Composite monthly closed, indice istituito nel 1966 e rappresentativo dell’intero listino azionario quotato al NYSE, dimostri chiaramente perchè da oltre un anno si mantenga sotto i massimi storici decretati dai importanti fattori Tempo in Febbraio 2015 (doppio setup) – Top storico corrente 11.062 inviolato – così come il movente temporale di Febbraio 2016 – Bottom di acquisto 9.559 – che ha sancito la ripresa al successivo Timing chiave Luglio 2016, Top di Periodo 10.785 responsabile del tentativo in corso di Inversione Ribassista, supportato dal quadrato di 90. Anche il NYSE dunque, in sintonia e sinergia con il Dow Jones Ind. Average, delinea l’attivazione del Key Revesal Ribassista nell’ultimo trimestre 2016 con l’unica attenzione che il setup di chiusura S&P500 Ottobre 2016 P\T 2.205 non esclude la tenuta del mercato, rimandando l’atteso scenario correttivo al mese successivo.

Vista l’entità e la potenza dei fattori Tempo scaduti da tenere in considerazione possibili dinamiche complesse, bull trap sopra Luglio-Settembre 2016 e\o outside per le imminenti elezioni presidenziali, il cui passaggio dell’angolo 1X1 tendenziale 18.110 e 2.122 S&P500 identificano il fulcro chiave intorno a cui si deciderà l’evoluzione degli indici ad Aprile 2017.

Nel quadro settimanale dopo i setup di Top\Vendita 15-19\22-26 Agosto importantissimi i prossimi fattori Tempo del 17-21 Ottobre P\T (17.290\19.200), 24-28 Ottobre P\T (17.970\16.700) il cui esito aprirà la strada allo storico Timing 5-9 Dicembre 2016 P\T (19.400\13.000), prestando attenzione a possibili dinamiche complesse\outside.

Fonte: ETFWorld.it

Articoli Simili

Indice EuroSTOXX 50 : Al test dei 3.800 punti

Redazione

Indice MSCI China : Prosegue al rialzo

Redazione

Indice Nikkei 225:  Giappone in salute

Redazione