fbpx
ETFWorld.it

Gli ETP short e leveraged di Boost raggiungono la cifra record di 503mlnUSD di masse gestite, mentre sui mercati sale la volatilità

–  Boost, una società di WisdomTree, ha raggiunto la cifra record di 503 milioni di dollari USA di masse gestite in prodotti ETP, a fine agosto, dopo una settimana in cui le transazioni in ETP a leva lunga e corta hanno toccato volumi senza precedenti…

Se vuoi ricevere le principali notizie riguardanti gli ETF e gli ETC iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita Clicca qui per iscriverti gratuitamente.



{loadposition notizie}

Nik Bienkowski, Co-CEO di WisdomTree Europe

–  Nell’ultimo anno, Boost ha più che triplicato le masse in gestione, passando da 130 a 503mlnUSD. Anche le transazioni hanno assistito al deciso aumento dei volumi, con un turnover figurativo superiore ai 3mldUSD ad agosto.

–  Gli ETP di Boost si sono contraddistinti ancora una volta come lo strumento privilegiato dagli investitori, in un periodo di elevata volatilità sui mercati. La settimana scorsa, gli ETP sul petrolio di Boost hanno infatti interessato il 64% degli scambi in Europa di ETP S&L sul petrolio e il 58% degli scambi in ETP S&L sulle commodity, complessivamente.

–  Oltre l’82% degli asset in gestione sul petrolio era investito in ETC a leva (lunga) proprio poco prima che la quotazione del petrolio rimbalzasse del 27% durante gli ultimi tre giorni di agosto, con il prezzo di 3OIL di Boost in rialzo del 96% e AUM ad un livello record di 216mlnUSD. 

WisdomTree Europe, annuncia la cifra record di 503mlnUSD di AUM al 31 agosto, dopo una settimana in cui gli scambi hanno raggiunto volumi senza precedenti.

Gli ETP S&L europei in generale hanno di recente assistito a turnover record, trainati dagli ETP S&L sul petrolio che hanno registrato turnover pari a 266mlnUSD. Gli ETP di Boost si sono contraddistinti ancora una volta come lo strumento privilegiato dagli investitori: hanno infatti contribuito al 64% degli scambi di petrolio tramite prodotti S&L in Europa e al 58% degli scambi in ETP S&L sulle commodity, complessivamente. Boost ha inoltre registrato il turnover più alto in ETP S&L sul gas naturale, l’oro e l’argento. Durante l’ultima settimana di agosto, con il WTI in rialzo del 29%, Boost Crude Oil 3x Leverage Daily ETP (3OIL) è salito del 101% e gli AUM hanno toccato la cifra record di 216mlnUSD.

La recente impennata della volatilità ha avuto inizio dopo che i dati sul sentiment delle aziende manifatturiere cinesi, più deboli del previsto, hanno provocato il crollo della borsa in Cina, immediatamente seguito dalla contrazione dei listini su scala globale. L’ulteriore peggioramento del sentiment ha inoltre scatenato nuovi timori riguardo all’eccesso dell’offerta mondiale di greggio. Tuttavia, dopo che l’AIE ha indicato come inferiore alle stime la produzione di petrolio negli Stati Uniti e l’OPEC ha lasciato intendere possibili negoziati con i produttori, il WTI ha segnato un rimbalzo ben del 27% in soli tre giorni sulla scia di queste notizie.

Nik Bienkowski, Co-CEO di WisdomTree Europe ha così commentato: “Il raggiungimento della soglia di 500mlnUSD di AUM indica il crescente ricorso alla piattaforma di Boost da parte degli investitori, per soddisfare le proprie esigenze in termini di copertura e scambi. L’andamento di settimana scorsa ha evidenziato chiaramente l’utilità degli ETP S&L sul petrolio in un mercato volatile. La maggior parte delle operazioni ha riguardato il petrolio. Gli ETC 3x Leverage Oil (3OIL) e 3x Short Oil (3OIS) di Boost hanno continuato a dare prova di notevole liquidità, con il doppio del turnover di qualunque altro ETP S&L sul petrolio, oltre agli spread più favorevoli. I nostri investitori si sono posizionati al rialzo sul petrolio, aggiungendo posizioni a seguito del calo delle quotazioni nelle sedute precedenti. Oltre l’82% degli asset in gestione sul petrolio era investito in ETC a leva (lunga) proprio poco prima che la quotazione del greggio rimbalzasse del 27% durante gli ultimi tre giorni di agosto, con il prezzo di 3OIL di Boost in rialzo del 96% e AUM ad un livello record di 216mlnUSD.

“Gli AUM totali di Boost sono più che triplicati nell’ultimo anno, passando da 130 a 503mlnUSD. Anche le transazioni hanno assistito al deciso aumento dei volumi, con un turnover figurativo superiore ai 3mldUSD ad agosto, in netta ascesa rispetto ai soli 500mlnUSD toccati l’anno scorso nello stesso periodo. Questo trend riflette la fiducia degli investitori nella struttura di Boost, evidenzia la liquidità dei nostri ETP, grazie alla quale occupiamo una posizione di leadership sul mercato, una maggiore comprensione dell’efficienza del capitale offerta dai prodotti ETP S&L, una piattaforma costituita da molti benchmark di primo piano sull’azionario, le commodity, il FX e il fixed income”.

Fonte: ETFWorld.it

Articoli Simili

WisdomTree – Perché l’ oro potrebbe arrivare a 2340 dollari l’oncia a fine 2021

Redazione

Rize ETF Carne “alternativa”, i consumatori spingono la crescita del settore

Redazione

21Shares : Bitcoin: la correzione di lunedì 11 e le somiglianze con il 2017

Redazione