ETFWorld.it

Faisal Ignatius hanetf

HANetf : modifiche alla composizione del Medical Cannabis and Wellness UCITS ETF

HANetf annuncia un cambiamento alla composizione di Medical Cannabis and Wellness UCITS ETF, lanciato a gennaio di quest’anno su XETRA e LSE insieme a Purpose Investments……

Se vuoi ricevere le principali notizie di ETFWorld.it iscriviti alle Nostre Newsletters gratuite. Clicca qui per iscriverti gratuitamente


Ignatius Faisal, Direttore della gestione prodotti di HANetf


  • Namaste Technologies è stata rimossa dal portafoglio del fondo con effetto immediato
  • CBDX segue aziende legate al settore legale della cannabis terapeutica, al cannabidiolo (CBD) e alla canapa
  • Ci sarà un ribilanciamento completo del fondo a fine febbraio

Il fondo replica il Medical Cannabis and Wellness Equity Index di Solactive che segue regole ben definite e include aziende quotate attive in 9 sotto-settori tematici del business legale della cannabis terapeutica, della canapa e del cannabidiolo (CBD).

La metodologia segue un processo di selezione rigoroso e a più livelli per identificare ed escludere aziende che appartengono al mercato della cannabis ad uso dei maggiorenni.

Il processo di controllo costante, sia quantitativo che qualitativo, ha rilevato che Namaste Technologies Inc. (TSXV:N) non risponde più ai severi criteri per l’inclusione nell’indice dopo che Choklat Inc., produttore di cioccolato artigianale con sede ad Alberta di cui Namaste detiene il 49% dell’equity, ha ricevuto una licenza di lavorazione da parte di Health Canada per produrre una linea di tavolette di cioccolato, bevande e zucchero alla cannabis.

La vendita di prodotti edibili alla cannabis (che saranno venduti da parte della controllata di Namaste Technologies a partire da marzo 2020) genererà ricavi dal mercato della cannabis ad uso dei maggiorenni, ambito non contemplato dalla metodologia seguita dall’indice: la rimozione di Namaste rappresenta dunque una mossa proattiva per mantenere l’indice in linea con i calcoli metodologici.

La rapida rimozione di Namaste attraverso un processo di screening consolida uno dei benefici più grandi che CBDX offre agli investitori europei, ovvero la sicurezza che le aziende contenute nell’indice restino legali.

Dal momento che attualmente alcune giurisdizioni europee non consentono l’uso ricreativo della cannabis, questi controlli aiutano il fondo a restare aderente ai suoi obiettivi.

Nawan Butt, Portfolio Manager di Purpose Investments, ha dichiarato:

 “L’ingresso di Namaste nell’affollato mercato ricreativo contraddice la tesi generale dell’indice che mira a individuare tendenze di valore nel lungo termine nell’area terapeutica e del benessere. Nonostante riteniamo che detenere il titolo possa essere positivo per coloro che si concentrano sulla monetizzazione nel breve periodo dell’industria della cannabis ad uso dei maggiorenni in Canada, siamo convinti che il valore di lungo termine continui a risiedere nell’approccio terapeutico scientifico”.

Ignatius Faisal, Direttore della gestione prodotti di HANetf, ha commentato:

 “Questa esclusione proattiva sottolinea il monitoraggio qualitativo continuo dei componenti dell’indice che portiamo avanti per assicurarci che tutti i titoli che entrano nel fondo rispondano alle regole del nostro indice sulla cannabis terapeutica e sul benessere.

Fonte: ETFWorld.it

Articoli Simili

DWS amplia la gamma di ETF Xtrackers

1admin

Société Générale finalizza l’acquisizione delle attività di Commerzbank

1admin

PIMCO integra la sua divisione ETF europea

Redazione