ETFWorld.it

McNeil Hector HANetf

HANetf quota il primo ETF europeo sull’estrazione sostenibile dell’oro

HANetf porta in quotazione su Borsa Italiana il primo ETF europeo sull’estrazione sostenibile dell’oro

Se vuoi ricevere le principali notizie di ETFWorld.it iscriviti alle Nostre Newsletters gratuite. Clicca qui per iscriverti gratuitamente


Hector McNeil, co-fondatore e co-CEO di HANetf


HANetf lancia il primo ETF europeo sull’estrazione sostenibile dell’oro

La piattaforma white-label HANetf annuncia il lancio di AuAg ESG Gold Mining UCITS ETF (ticker: ESGO), il primo ETF europeo focalizzato sull’estrazione ESG dell’oro che darà – agli investitori interessati ai temi della sostenibilità – l’opportunità unica di partecipare al settore dell’estrazione dell’oro in maniera sostenibile. ESGO offre un’esposizione a un paniere equamente ponderato di 25 società minerarie aurifere sottoposte a screening ESG.

Il fondo è stato creato in collaborazione con la svedese AuAg Funds, marchio che riserva una forte attenzione ai metalli preziosi e agli elementi green-tech.

L’ETF segue l’indice Solactive AuAg Gold Mining che classifica le aziende che si occupano di estrazione dell’oro sulla base delle loro caratteristiche ESG, includendo solo le 25 società best-in-class. Il processo di screening ESG è indipendente e fornito da Sustainalytics, azienda con oltre 25 anni di esperienza nelle ricerche di mercato relative ai fattori ESG.

L’ETF è classificato all’articolo 8 della Sustainable Finance Disclosure Regulation (SFDR).

L’indice è equiponderato e ogni partecipazione ha un peso del 4%. Meno esposizione dunque alle aziende a grande capitalizzazione, per dare all’AuAg ESG Gold Mining UCITS ETF un profilo di rendimento vantaggioso in un mercato toro per questa commodity.

Il total expense ratio del fondo è dello 0,60%.

I metalli preziosi, con le loro proprietà uniche, sono indispensabili nella transizione verso un mondo più verde. L’impact investing all’interno del settore promuove i lavoratori rispettosi dell’ambiente a costruire parchi solari in loco, utilizzare camion da miniera a celle a combustibile, ripristinare i siti al termine del progetto di escavazione, lasciando sul sito della costruzione tutte le infrastrutture riutilizzabili, come strade, rete idrica o elettrica per altri progetti. Il ruolo del settore minerario nell’emissione di gas serra richiede che criteri ESG vengano monitorati, e questo è proprio lo scopo che sta alla base del Solactive AuAg ESG Gold Mining Index.

Eric Strand, CEO di AuAg Funds e fondatore dell’AuAg ESG Gold Mining UCITS ETF ha affermato: “Siamo lieti di lanciare ESGO, un ETF che permette di investire nelle società che estraggono metalli preziosi con un approccio sostenibile attivo. L’industria mineraria è un settore che ha visto grandi miglioramenti in tutti gli aspetti dell’ESG, ma gli standard variano a seconda delle regioni del mondo e delle aziende. ESGO aiuta gli investitori a ottenere un’esposizione verso le società di estrazione dell’oro con le migliori credenziali ESG e ad investire nel settore in modo più responsabile. Lanciare l’AuAg ESG Gold Mining UCITS ETF è il prossimo grande passo per AuAg Funds. Abbiamo già due fondi UCITS negoziati quotidianamente in AuAg Silver Bullet e AuAg Precious Green, con un focus sui metalli preziosi ed elementi green-tech. Per ESGO abbiamo progettato un indice unico e aggiunto alla nostra offerta il nostro primo Exchange Traded Fund”.

Hector McNeil, co-fondatore e co-CEO di HANetf, ha aggiunto: “I temi ESG sono molto importanti per tutti i tipi di investimenti e gli investitori chiedono sempre più chiarezza e trasparenza. Si tratta di un obiettivo importante per HANetf, ma questo spiega solo in parte perché siamo lieti di poter lanciare insieme a AuAg Funds, l’ETF ESGO. C’è anche una forte storia di investimento da raccontare quando si investe in società minerarie aurifere ESG friendly, un settore in crescita in parte a causa dell’inflazione monetaria e in parte per la trasformazione verde. HANetf ha portato sul mercato il Royal Mint Physical Gold ETC – RMAU nel marzo 2020, un fondo che aveva la caratteristica unica di essere il primo Gold ETC ad essere lanciato con il supporto di lingotti 100% LBMA di provenienza responsabile. Gli investitori di RMAU hanno chiesto a HANetf se di fare lo stesso per le compagnie che si occupano dell’estrazione dell’oro, quindi siamo molto orgogliosi di farlo con AuAg Funds con il lancio di ESGO”.

Nome AuAg ESG Gold Mining UCITS ETF
Isin IE00BNTVVR89
Valuta Negoziazione EUR
Valuta Denominazione USD
Indice Benchmark Solactive AuAg Gold Mining Index
TER 0,60 %
Dividendi Capitalizzati

Fonte: ETFWorld.it

Articoli Simili

ETC Group lancia in Italia un nuovo prodotto su Digital Assets & Blockchain

Redazione

J.P. Morgan ETF stacco dividendo ETF 12/2021

Redazione

iShares modifica per un ETF

Redazione