ETFWorld.it

Intervista a Massimo Siano Head of Italy and France per ETF Securities

ETFWorld: L’anno 2013 si è chiuso con risultati molto interessanti per gli emittenti di ETP, ed il nuovo anno si apre con delle prospettive anche più brillanti. Per ETF Securities come è stato l’anno 2013 e…


Contributo di Massimo Siano head of Italy and France per ETF Securities


08 Aprile 2014 

ETFWorld – Riproduzione Vietata in ogni forma anche parziale


quali sono le vostre aspettative a livello globale per il 2014?

Massimo Siano: Per ETF Securities in Italia il 2013 è stato l’anno della svolta: gli investitori per la prima volta hanno comprato piu’ ETFS Short Gold rispetto ai classici investimenti lunghi sull’oro che conosciamo ovvero ETFS Physical gold e Gold Bullion Securities. Ogni anno dal 2007 al 2012 eravamo abituati a vedere acquisti su ETC lunghi sull’oro.


ETFWorld:
ETF Securities è il pioniere degli ETC ed ha creato un mercato che nel corso degli anni si è sempre più evoluto. Diverse società hanno lanciato i propri ETC ma apparentemente senza riuscire a scalfire la vostra posizione. Questo fatto è dovuto ad una differenza tra la vostra gamma e la concorrenza o soltanto alla diversa tempistica di presentazione dei prodotti?

Massimo Siano: ‎Noi siamo arrivati per primi, abbiamo la più ampia gamma di ETP in Borsa Italiana, il fatto di avere il “First mover advantage” ci ha consentito di attrarre tutta la liquidità possibile dal mercato e ridurre gli spread. Chi arriva dopo deve misurarsi con i nostri spread competitivi e spesso è accaduto che è stato costretto a delistare.


ETFWorld:
Oltre agli ETC avete lanciato anche degli ETF. In questo settore ampiamente presidiato la vostra politica è quella dello sviluppo o vi serve come ampliamento di gamma? Cosa ci può dire in proposito?

Massimo Siano: Siamo stati i primi a lanciare l’ETF sul Russell 2000 ovvero sulle small cap americane che l’anno scorso ha performato benissimo e battuto ancora una volta l’ indice S&P 500. Parliamo tanto di materie prime e a volte confesso di trascurare autentiche gemme come questo ETF.


ETFWorld:
I vostri prodotti di strategia sulle valute, sia long che short, a leva o senza, come stanno andando? Siete soddisfatti della risposta del mercato e delle prospettive future?

Massimo Siano: Successo notevole e inaspettato anche dai nostri azionisti. Questi ETC hanno un particolare successo in Italia, all’estero i miei colleghi puntano di più sui metalli preziosi, noi in Italia ci abbiamo sempre creduto. L’ETFS 3x long USD short Eur ha raccolto l’80% del patrimonio dei currency ETC in Italia e le assicuro che da solo raccoglie piu’ dell’intera gamma di alcuni dei nostri concorrenti. In questo settore contano ancora le idee innovative più di ogni altra cosa, per fortuna.


ETFWorld:
Gli ETP a leva sono una parte importante della vostra gamma. La concorrenza è aumentata anche in questo ambito specifico. Ritenete che per la vostra Società questo sia un problema o un’opportunità e perchè?

Massimo Siano: Dipende tutto da noi. Alcuni dei nostri concorrenti altrove sono stati bravi ad utilizzare il brand per rubarci quote di mercato ma con gli stessi prodotti in Italia hanno delistato perchè ETF Securities in Italia e’ ben radicata sul territorio.


ETFWorld:
Gli accordi di collaborazione tra emittenti di ETP e società prodotto sembrano essere il nuovo obiettivo da parte di molte case. L’inserimento dei propri ETP all’interno di veicoli creati da società terze che provvedono a immetterli sul mercato, sembra in effetti poter dare molte soddisfazioni a fronte di un minor sforzo commerciale. Ritiene che in futuro il mercato si svilupperà secondo queste linee o ha una diversa opinione?

Massimo Siano: E’ il segno che molte case entrano pensando di vendere il marchio anzichè l’ETF, spendono tanto e raccolgono poco, alcuni l’han capito e abbandonano subito altri cercano la ritirata strategica con accordi con terzi.


ETFWorld:
Gli ETP stanno abbattendo molte barriere che sembravano invalicabili, conquistando sempre nuovi segmenti di mercato che sembravano essere totalmente refrattari a questi strumenti. I consulenti ed i promotori sembrano non subire il fascino esercitato da questi strumenti. Si arriverà ad un punto di svolta anche per questa importantissima categoria, oppure è una partita persa? Lei cosa ne pensa?

Massimo Siano: Tutti quanti comprano i nostri ETC ed i nostri ETF. Alcuni però non possono dirlo ad alta voce, gli italiani fanno così anche in politica…nel segreto dell’urna votano il partito che gli pare.


Fonte: ETFWorld – Riproduzione Vietata in ogni forma anche parziale

Articoli Simili

ETFWorld: Intervista a Francesco Lomartire, Responsabile SPDR ETF per l’Italia.

Falco64

ETFWorld: Intervista a Salvatore Catalano, VanEck ETF

Webmaster

ETFWorld: Intervista a Olivier Paquier, Head of Continental Europe ETF Distribution di J.P. Morgan Asset Management

Webmaster