ETFWorld.it

25-10-2021 Invesco

Invesco: Perché nella lotta al climate change il solare guida la transizione energetica

Invesco : Le principali economie globali si sono impegnate a raggiungere le zero emissioni nette nella lotta al cambiamento climatico spingendo l’uso delle energie rinnovabili in cui quella solare è la più ricca di sfide e di opportunità.

Se vuoi ricevere le principali notizie di ETFWorld.it iscriviti alle Nostre Newsletters gratuite. Clicca qui per iscriverti gratuitamente  


Intervista a Franco Rossetti, ETF Senior Relationship Manager di Invesco


In seguito all’Accordo di Parigi, le principali economie di Stati Uniti, Europa e Regno Unito si sono impegnate a raggiungere le zero emissioni di carbonio nette entro il 2050 e la Cina entro il 2060. Per centrare questo obiettivo sono previsti ingenti investimenti con significative trasformazioni in numerosi settori e quello dell’energia è il più ricco di sfide e di opportunità. Abbiamo chiesto a Franco Rossetti di spiegarci quali siano i fattori che rendono l’energia solare l’osservata speciale e le prospettive dal punto di vista degli investitori.

Quali sono i fattori favorevoli per il settore dell’energia solare a livello globale?

In base alle stime dell’AIE (l’Agenzia internazionale dell’energia) nel biennio 2021-2022, le rinnovabili contribuiranno al 90% dell’espansione globale di capacità energetica. In particolare, si stima che il solare fotovoltaico registrerà numeri da record, con una capacità annuale aggiuntiva di 162 GW entro il 2022, quasi il 50% in più dei livelli pre-pandemia.

Ma quanto è conveniente?

Il recente rapporto “Levelized Cost of Energy Analysis (14.0)” della banca di investimento Lazard ha evidenziato che il costo attualizzato dell’energia solare è sceso in media dell’11% all’anno negli ultimi cinque anni (2016-2020) totalizzando un calo dell’85% dal 2010. Sempre secondo Lazard, il solare è diventato così economico che ad oggi è più conveniente costruire un nuovo impianto fotovoltaico su scala industriale per 36,5 USD/MWh che non mantenere in funzione una centrale a carbone preesistente a un costo marginale di 41 USD/MWh. Sebbene installare una nuova centrale solare non superi ancora la convenienza di mantenere in funzione una centrale nucleare, i fornitori di servizi pubblici guardano sempre più spesso al solare quando si apprestano a costruire nuove centrali elettriche.

Perché i costi dell’energia solare sono in costante diminuzione?

Il solare fotovoltaico è un prodotto hi-tech i cui costi di produzione calano grazie al miglioramento della tecnologia che ha fatto aumentare l’efficienza delle celle fotovoltaiche nel convertire la luce solare in elettricità. L’innovativa tecnologia PERC (acronimo di Passivated Emitter and Rear Cell), in particolare, consente lo sviluppo di pannelli solari bifacciali, in grado di assorbire la luce da entrambi i lati del pannello aumentando così la resa elettrica del modulo. L’efficienza dell’energia solare è potenziata ulteriormente dall’uso di inseguitori, sofisticati dispositivi che fanno ruotare i pannelli solari su un’asse a seconda dei movimenti del sole nel cielo.

Quali opportunità hanno gli investitori che cercano un’esposizione alle opportunità legate al solare?

Molteplici. Dall’installazione di pannelli solari propri o lo sviluppo del proprio progetto di energia solare alle obbligazioni per finanziare i progetti dedicati alla produzione di energia solare. Dalle singole società operanti nel settore dell’energia solare ai fondi comuni del settore solare o tematici. E, soprattutto, gli ETF del settore solare o tematici che consentono un posizionamento efficiente a costi competitivi anche con l’impiego di modesti capitali.

Scopri di più sugli ETF ESG di Invesco


Informazioni importanti

Questa comunicazione di marketing è per pura finalità esemplificativa ed è riservata all’utilizzo da parte dei Clienti Professionali in Italia. Non è destinata e non può essere distribuita o comunicata ai clienti al dettaglio.

Si prega di non redistribuire.

Le informazioni riportate in questo documento sono aggiornate a ottobre 2021, salvo ove diversamente specificato.

Le opinioni espresse da professionisti o da un centro di investimento d’Invesco si basano sulle attuali condizioni di mercato, possono differire da quelle espresse da altri professionisti o centri d’investimento e sono soggette a modifiche senza preavviso.

II presente documento è stato comunicato in Italia da Invesco Management S.A., President Building, 37A Avenue JF Kennedy, L-1855 Luxembourg, regolamentata dalla  Commission de Surveillance du Secteur Financier, Luxembourg.

Fonte: Invesco

Articoli Simili

Lyxor ETF raggiunge il traguardo dei 100 miliardi di euro di patrimonio in gestione

Redazione

Tabula ETF supera i 500 milioni di dollari di assets in gestione

Redazione

VanEck ETF: quotazione in borsa e futuro sostenibile anche per gli asset digitali?

Redazione