ETFWorld.it

Rossetti Franco Invesco ETF

Invesco – Trend del settore blockchain a livello globale

Invesco. La sua nuova ricerca  esplora i trend del settore blockchain a livello globale, alla ricerca di nuove opportunità per gli investitori

Se vuoi ricevere le principali notizie di ETFWorld.it iscriviti alle Nostre Newsletters gratuite. Clicca qui per iscriverti gratuitamente  


Franco Rossetti, Senior Relatioship Manager ETF Specialist di Invesco


Negli utlimi 18 mesi, il settore blockchain si è evoluto ad un ritmo incalzante, in virtù della sua capacità di trasformare la gestione degli archivi e degli asset digitali tra diverse organizzazioni, generando numerose opportunità per gli investitori.

È quanto emerge dalla ricerca “Hyper Real: Principali trend del settore blockchain a livello globale1” scritta in modo indipendente da Keith Bear e Michel Rauchs (Fellow e Research Affiliate rispettivamente presso il Cambridge Judge Business School’s Center for Alternative Finance) e recentemente pubblicata da Invesco.

La tecnologia blockchain comprende una serie di strumenti, metodi e processi che collettivamente conservano e aggiornano un insieme condiviso di dati registrati. Questo insieme di dati condivisi viene definito “ledger” e rappresenta una versione unica e non modificiabile della “realtà”. Il potere della tecnologia blockchain risiede nel fatto che permette a tutti i partecipanti di concordare sulla validità e sull’ordine di dati registrati e condivisi senza doversi rivolgere a un’autorità centrale per la riconciliazione.

La ricerca esamina in dettaglio gli sviluppi del settore e le tendenze chiave che stanno plasmando la traiettoria a lungo termine della blockchain. Ecco alcuni spunti principali:

  • La blockchain per le imprese sta evolvendo Le organizzazioni hanno iniziato a commercializzare reti blockchain per le imprese in una serie di settori tra cui quello assicurativo, bancario, dei finanziamenti e delle spedizioni commerciali. Ad esempio, oltre il 50% del traffico container totale del mondo è stato impegnato a funzionare su blockchain
  • Re-inventare il denaro: l’ascesa della moneta digitale Se la gran parte dell’attenzione pubblica è sui criptoasset, anche altri asset blockchain sono in ascesa, tra cui le monete digitali, i token digitali che stanno modernizzando i mercati finanziari e, più in generale, la tokenizzazione dei beni fisici esistenti.
  • Compliance normativa: Accelerano a livello globale gli sforzi di enti normativi e responsabili delle politiche per integrare i criptoasset e gli altri asset digitali nel tradizionale sistema finanziario regolamentato
  • Blockchain in secondo piano: dopo anni da protagonista, la blockchain passa in secondo piano, mentre l’attenzione si sposta progressivamente dalla tecnologia all’esperienza dell’utente e alle considerazioni commerciali. I componenti della blockchain si integrano agevolmente nella tradizionale struttura informatica delle aziende, rimuovendo la complessità sottostante a beneficio degli utenti finali, inconsapevoli di ciò che succede nel back end.

Keith Bear, Fellow del Centre for Alternative Finance della Cambridge Judge Business School, ha dichiarato: “Il crescendo di attività sulla valuta digitale della banca centrale, sulle stablecoin e sugli asset tokenizzati indica nuovi importanti mezzi per facilitare il commercio, i pagamenti e gli investimenti nell’economia digitale in evoluzione. Quello che è stato in gran parte un mercato guidato dalla vendita al dettaglio sta ora diventando più istituzionale, poiché “unicorni” e start-up, intermediari, custodi, piattaforme di trading istituzionali e banche globali costruiscono una gamma di prodotti e servizi di asset digitali. Anche le applicazioni blockchain decentralizzate e aziendali sono in aumento, supportate dalla crescita di vaste librerie software e strumenti per sviluppatori “.

Franco Rossetti, Senior Relatioship Manager ETF Specialist di Invesco, ha dichiarato: “La sfida che deve affrontare ogni investitore che vuole ottenere un’esposizione al tema blockchain è come farlo in modo efficace. Non esiste un “settore blockchain” in cui investire. Invece, le aziende che generano ricavi dalla tecnologia – o che hanno il potenziale per farlo – sono distribuite in più settori e vanno dalle start-up alle grandi corporation. Spesso non sono evidenti. Abbiamo lanciato Invesco Elwood Global Blockchain UCITS ETF per fornire agli investitori un’esposizione diversificata a un indice costruito da esperti in asset digitali”.

Il primo e il più grande ETF in Europa che investe nel tema blockchain, Invesco Elwood Global Blockchain UCITS ETF è stato lanciato a marzo 2019 e ha raggiunto i 417 milioni di dollari di asset in gestione al 31 dicembre 2020.

Fonte: ETFWorld.it

Articoli Simili

State Street Global Advisors: “Gli investitori istituzionali stimano di incrementare le esposizioni obbligazionarie indicizzate”

Redazione

WisdomTree : Per le commodity il miglior trimestre dell’ultimo decennio

Redazione

21Shares: Amazon mette le ali alle cripto, ma Tether e Binance rischiano di frenarlo

Redazione