ETFWorld.it

Liquidità ETF

Liquidità ETF:  Sono strumenti liquidi. Per effettuare un buon investimento bisogna scegliere un prodotto liquido, in modo tale che gli spread fra bid e ask siano sempre contenuti; inoltre più uno

strumento è scambiato più l’investitore ha la probabilità di trovare una controparte sul mercato.

L’obiettivo della liquidità viene raggiunto grazie alla figura dello “Specialist”, ovvero il Primary Market Maker, obbligato a fare mercato. A questa figura si possono inoltre affiancare i “Liquidity Provider”, ovvero gli intermediari interessati a operare come market maker non ufficiali.

Per ciascun ETF è previsto uno o più Specialist, al fine di supportare la liquidità. Durante la fase di negoziazione, il Market Maker Ufficiale deve continuamente mantenere le quotazioni in vendita e in acquisto e ha l’obbligo di reintegrare il prezzo entro un tempo massimo di cinque minuti in caso di applicazione (dieci minuti per i fondi chiusi).

Inoltre per ciascun ETF la Borsa Italiana definisce degli obblighi che devono essere rispettati, e fra i più importanti ricordiamo:

1. Obblighi di quotazione in termine di spread massimo

2. Obblighi di quotazione in termine di quantità minima esposta.

Articoli Simili

ETF cosa sono

Falco64

Storia ETF in Italia

Falco64

Storia ETF in America

Falco64