ETFWorld.it

Denoiseux Vincent Lyxor ETF Money Monitor

Lyxor ETF Money Monitor: Mercato ETF Febbraio 2021

Lyxor ETF Money Monitor: Inflazione sulla via della normalizzazione. La ripresa globale sta prendendo forma, come dimostra il marcato rialzo degli indici PMI globali negli ultimi mesi.

Se vuoi ricevere le principali notizie di ETFWorld.it iscriviti alle Nostre Newsletters gratuite. Clicca qui per iscriverti gratuitamente


A cura di Vincent Denoiseux, Head of ETF Research & Solutions, Lyxor Asset Management


I livelli dei prezzi sono in fase di normalizzazione. La ripresa economica statunitense fa da traino ai mercati sviluppati, e i dati sull’inflazione hanno registrato un’accelerazione a partire dal secondo semestre del 2020.

L’inflazione complessiva è apparsa fortemente distorta all’apice della crisi del coronavirus, non soltanto a causa del collasso della domanda (dovuto ai lockdown), ma anche per il tonfo senza precedenti dei prezzi del petrolio.

La forte incertezza sulle prospettive d’inflazione ha spiazzato molti esperti, riaccendendo il dibattito di mercato ai primi segnali di ripresa dell’attività economica.

L’aumento dei dati sull’inflazione ha inoltre spinto al rialzo i tassi reali, parallelamente ad un progressivo irripidimento della curva dei Treasury statunitensi.

Principali considerazioni sui flussi

  • Febbraio è stato un mese particolarmente positivo per gli asset rischiosi, con flussi sostanziali sia verso i fondi azionari sia verso quelli obbligazionari. Tuttavia, i timori legati ad un’inflazione più elevata e al rialzo dei rendimenti hanno cominciato a pesare sul sentiment di mercato. Gli investitori si stanno orientando in misura crescente verso le obbligazioni indicizzate all’inflazione ed hanno anche reinvestito in settori deep-value come la finanza e l’energia.
  • Flussi verso gli ETF: gli ETF hanno raccolto 18,0 miliardi di Euro a febbraio 2021. Gli ETF obbligazionari ed azionari hanno accumulato rispettivamente 5,4 miliardi di Euro e 11,4 miliardi di Euro.
  • È proseguito il trend eccezionalmente positivo degli ETF ESG, che a febbraio hanno registrato un nuovo record con una raccolta pari a 12,6 miliardi di Euro ed attratto il 70% dei flussi totali verso gli ETF.
  • Gli ETF Smart Beta hanno raccolto 1,2 miliardi di Euro grazie al continuo interesse degli investitori verso le strategie Value ed Equal Weight.
  • Focus sulle asset class:
    • complessivamente, gli ETF e i fondi a reddito fisso hanno registrato una raccolta netta pari a 27,9 miliardi di Euro (22,6 miliardi di Euro nei fondi aperti e 5,4 miliardi di Euro negli ETF). È stato un mese particolarmente positivo per l’universo corporate, ma di recente si è osservato uno stallo dei flussi a causa dell’aumento dei timori legati alle prospettive sul fronte dell’inflazione e dei tassi.
    • I fondi e gli ETF azionari hanno raccolto nuovi capitali netti per un totale di 46,6 mld di Euro, di cui 35,2 mld di Euro nei fondi e 11,4 mld di Euro negli ETF.

Focus mensile: il reflation trade resta in primo piano

In questa sezione esaminiamo come gli investitori hanno posizionato i portafogli utilizzando fondi ed ETF negli ultimi mesi, in risposta all’aumento delle aspettative d’inflazione.

–       Gli ETF obbligazionari indicizzati all’inflazione hanno raccolto 3,6 miliardi di Euro negli ultimi 6 mesi

Le obbligazioni indicizzate all’inflazione rappresentano la scelta più tradizionale in un’ottica di protezione del portafoglio dall’inflazione.

Gli investitori hanno puntato in particolare sulle esposizioni a fondi ed ETF indicizzati all’inflazione statunitense (in Europa e a livello globale).

Tuttavia, anche le esposizioni all’inflazione globale ed europea hanno registrato un modesto aumento.

–       Forte interesse per finanza, tecnologia ed energia

A partire dall’estate 2020, si è osservata una sostanziale riallocazione a favore dell’energia e della finanza, due settori particolarmente penalizzati all’apice della crisi. Gli investitori continuano a ritenere che questi due comparti offrano un’efficace esposizione al fattore Value. Il settore informatico continua a suscitare un forte interesse, nonostante il rialzo dei rendimenti.

–       Fattori azionari: In genere gli stili di investimento “Bond proxy”, come Quality e Low Vol, perdono attrattiva nei contesti caratterizzati dal rialzo dei rendimenti obbligazionari.

Questo tipo di esposizioni ha registrato deflussi significativi dall’inizio del 2021.

Gli investitori hanno reinvestito nelle esposizioni Value durante la fase di rotazione settoriale a favore dei titoli ciclici.

Gli afflussi verso gli ETF Value hanno subito un’accelerazione a livello sia dei veicoli europei sia di quelli statunitensi, in tutte le regioni.

Fonte: ETFWorld.it

Articoli Simili

Amundi ETF: Flussi del mercato degli ETF a Marzo 2021

Redazione

Lyxor ETF Money Monitor: Mercato ETF Marzo 2021

Redazione

BlackRock ETP Landscape : Verso nuovi record a marzo

Redazione