fbpx
ETFWorld.it

Lyxor UCITS ETF Giappone: Passaggio a replica fisica

LYXOR INTERNATIONAL ASSET MANAGEMENT, in qualità di società di gestione del FCI Lyxor UCITS ETF Giappone, ha deciso di apportare al prospetto dello stesso FCI le modifiche seguenti:...


Se vuoi ricevere le principali notizie riguardanti gli ETF e gli ETC iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente


{loadposition notizie}


09032016 1

1- L’operazione:

– Modifica della strategia d’investimento riguardante il metodo di gestione

Questa operazione è stata autorizzata dall’Autorità per i Mercati Finanziari (AMF) in data 01/03/2016 ed entrerà in vigore il 10/03/2016.
Al fine di soddisfare le richieste degli investitori, Lyxor International Asset Management ha deciso di sviluppare la sua gamma di ETF a replica fisica modificando la strategia d’investimento del FCI.

Il metodo di gestione adottato a partire dal 10/03/2016 è quello della “replica fisica” che consiste nell’investire il portafoglio del FCI direttamente e prevalentemente nei titoli che compongono l’indice di riferimento TOPIX® Gross Total Return al fine di ottenere la più elevata correlazione possibile con il rendimento dell’Indice di Riferimento e, pertanto, di raggiungere il
suo obiettivo di gestione. A titolo di promemoria, la strategia d’investimento in vigore fino al 10/03/2016 consiste nel conseguire il rendimento dell’Indice di Riferimento attraverso un contratto swap.

Inoltre, il FCI potrà ricorrere alle tecniche di gestione efficiente del portafoglio e, in particolare, alle operazioni di cessione temporanea di titoli finanziari e/o di concessione/ottenimento di prestiti sugli stessi. Nel quadro delle operazioni di cessione temporanea di titoli, il FCI potrà essere indotto a ricevere garanzie finanziarie.

Inoltre, si è provveduto a modificare la sezione “Strategia d’investimento” del prospetto e dei documenti contenenti le informazioni chiave per gli investitori (KIID) che illustrano gli strumenti finanziari nei quali il Fondo potrà investire allo scopo di raggiungere l’obiettivo di gestione.

Se l’operazione proposta non La soddisfa, ha facoltà di recedere senza spese entro un termine di 30 giorni di calendario a partire dalla data di ricevimento della presente comunicazione se è un operatore del mercato primario (sottoscrizioni/rimborsi direttamente presso la società di gestione) richiedendo il rimborso delle Sue quote presso la società di gestione e/o il Suo depositario, nel rispetto delle condizioni di importo minimo di rimborso descritte nel prospetto del FCI, o di vendere le Sue quote sul mercato secondario (in borsa) alle condizioni usuali del Suo intermediario finanziario.

Naturalmente, come è sempre avvenuto, LIAM non applicherà alcuna commissione di sottoscrizione/rimborso su acquisti/vendite di quote del FCI effettuati in borsa su uno dei mercati di quotazione (mercato secondario).

2- Le modifiche derivanti dall’operazione

– Il profilo di rischio

             – Modifica del profilo di rischio/rendimento: sì

La modifica della strategia d’investimento comporta una modifica della sezione “Profilo di rischio” del prospetto. Di conseguenza, il rischio di controparte e il rischio legato al ricorso a strumenti derivati sono stati adattati a questa nuova modalità di replica fisica; si aggiungono inoltre un rischio legato al ricorso alle operazioni di cessione temporanea di titoli finanziari e un rischio legato all’assenza di replica perfetta.

Nell’ambito di questa modalità di replica fisica, il FCI potrà altresì applicare una strategia di replica mediante “campionatura”. Tale strategia consentirà al FCI di investire in una selezione di titoli rappresentativi dell’Indice di Riferimento (e non in tutti i titoli che lo compongono), in proporzioni diverse rispetto all’Indice di Riferimento, o anche in titoli diversi da quelli che compongono l’Indice di Riferimento.

            – Aumento del profilo di rischio/rendimento: sì

Il FCI potrà ricorrere a tecniche di gestione efficiente del portafoglio. A tal riguardo, il FCI potrà ricevere titoli intesi come garanzie allo scopo di ridurre il rischio di controparte legato a queste operazioni.

Tuttavia, nell’ipotesi di inadempienza di una delle controparti di tali operazioni, il FCI potrebbe sostenere un rischio nel caso in cui il valore delle garanzie ricevute fosse inferiore al valore dei titoli concessi in prestito dal FCI. Nondimeno, il portafoglio di garanzie ricevute potrà essere corretto giornalmente affinché il suo valore sia pari o superiore al livello di rischio di controparte sostenuto dal FCI nella maggior parte dei casi. Questa correzione si proporrà quale obiettivo il completo azzeramento del livello di rischio di controparte sostenuto dal FCI.

          – Aumento delle spese: no (saranno tuttavia previste commissioni di sottoscrizione e di rimborso spettanti al FCI, i cui importi sono specificati nell’Allegato sotto riportato).

– L’insieme delle modifiche apportate al prospetto è descritto nell’Allegato sotto riportato.

 3- Modifica della denominazione degli OICVM

La Società di Gestione ha deciso di cambiare la denominazione del Fondo come specificato nella tabella che segue:

 09032016 2

4- Modifica della valuta contabile degli OICVM

La Società di Gestione ha deciso di cambiare la valuta contabile del Fondo come specificato nella tabella che segue:

 09032016 3

5- Gli elementi da ricordare per l’investitore

Gli investitori che operano sul mercato primario (sottoscrizioni/rimborsi direttamente presso la società di gestione) hanno la possibilità di farsi rimborsare le quote presso la società di gestione e/o il suo depositario, nel rispetto delle condizioni di importo minimo di rimborso descritte nel prospetto, senza commissione di rimborso per un periodo di un mese a partire dalla data di invio della presente comunicazione.

Per quanto concerne gli investitori sul mercato secondario, la società di gestione non preleverà alcuna commissione di sottoscrizione/rimborso per ogni acquisto/vendita di azioni effettuato/a in borsa su uno dei mercati di quotazione del Fondo. Gli intermediari di mercato potranno invece applicare commissioni di intermediazione. Tali commissioni non sono versate alla società di gestione.

– L’investitore valuta negativamente la modifica = l’investitore può recedere senza spese

– L’investitore valuta positivamente la modifica = non è richiesta alcuna azione da parte dell’investitore

– L’investitore non ha un’opinione sull’operazione = si invita l’investitore a contattare il proprio consulente o distributore

 

 

Fonte: ETFWorld.it

Articoli Simili

Lyxor ETF cambio del nome per tre ETF

Redazione

DWS riduce le commissioni di gestione su 20 ETF Xtrackers a totale beneficio degli investitori

Redazione

Invesco ETF : Pagamento dividendo di un ETF

Redazione