ETFWorld.it

Proposta di fusione di alcuni ETF iShares

Il consiglio di amministrazione di iShares VII plc ha reso noto delle proposte di: 1. procedere alla fusione tra iShares  S&P 500 UCITS ETF (Acc) (un comparto di iShares III plc, una società a responsabilità limitata costituita in Irlanda)…

Se vuoi ricevere le principali notizie riguardanti gli ETF e gli ETC iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.

Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


(“Comparto incorporato n. 1”) e iShares S&P 500 –  B UCITS ETF (Acc) (un comparto della Società) (il “Comparto incorporante”) (“Fusione n. 1”); e
2. procedere alla fusione tra iShares MSCI USA Large Cap UCITS ETF (un comparto della Società) (“Comparto incorporato  n. 2” e, congiuntamente al Comparto incorporato n. 1, i “Comparti incorporati”) e il Comparto incorporante (“Fusione n. 2”),  (congiuntamente, le “Fusioni”).

Le Fusioni proposte richiedono l’approvazione di una delibera straordinaria degli azionisti di ciascun Comparto incorporato. Se approvate, tutte le modifiche dettagliate nella presente lettera saranno efficaci il 14 luglio 2014, fatto salvo quanto espressamente specificato, e questa lettera costituisce avviso agli azionisti in merito a tale circostanza.  
 
Si fa presente che ciascuna Fusione è indipendente dall’altra, pertanto in caso di mancata approvazione di una delle Fusioni da parte degli azionisti del rispettivo Comparto incorporato, gli Amministratori intendono procedere con la Fusione approvata.

Motivi alla base delle Fusioni
 
Contesto
Successivamente all’acquisizione degli ETF di Credit Suisse da parte di BlackRock, avvenuta il 1° luglio 2013, si è ritenuto appropriato valutare una razionalizzazione della gamma dei comparti acquisiti e dei comparti iShares preesistenti. Il gestore degli investimenti dei Comparti incorporati e del Comparto incorporante, BlackRock Advisors (UK) Limited ha analizzato una serie di caratteristiche della gamma iShares ampliata, quali le dimensioni dei fondi, la presenza di strategie duplicate nella gamma e le efficienze di carattere operativo.  
 
A seguito di tale revisione e su raccomandazione del Gestore degli investimenti, gli Amministratori della Società e gli amministratori di iShares III plc hanno proposto le Fusioni, volte a consolidare fondi duplicati che replicano il medesimo indice di riferimento o offrono esposizioni molto simili. Gli Amministratori ritengono che il consolidamento dei fondi consentirà di incrementare le efficienze operative a vantaggio degli azionisti.  Inoltre si prevede che le Fusioni genereranno maggiore liquidità sul
mercato secondario per il Comparto incorporante, le cui dimensioni aumenteranno. Le operazioni non incideranno sul coefficiente di spesa totale (TER) del Comparto incorporante.
 
Gli Amministratori ritengono che la fusione dei Comparti incorporati nel Comparto incorporante alla Data di efficacia sia nel migliore interesse degli azionisti. 

Caratteristiche principali dei Comparti incorporati e del Comparto incorporante  
 
Per un ulteriore raffronto di tutte le caratteristiche chiave dei Comparti incorporati e del Comparto incorporante, consultare l’Appendice alla presente lettera.   
 
Sia i Comparti incorporati sia il Comparto  incorporante sono ETF domiciliati in Irlanda e costituiti ai sensi della Direttiva N. 2009/65/CE del Consiglio del Parlamento Europeo del 13 luglio 2009, come successivamente modificata o sostituita.

Fusione n. 1
 
Sia il Comparto incorporato n. 1 sia il Comparto incorporante replicano il medesimo indice di riferimento. Il Comparto incorporato n. 1 è classificato come fondo a replica fisica ottimizzata, pertanto può talvolta utilizzare tecniche di ottimizzazione al fine di realizzare un rendimento simile a quello del proprio indice di riferimento (inclusa la selezione strategica di taluni titoli che costituiscono l’indice di riferimento);  tuttavia, attualmente detiene tutti gli elementi costitutivi del proprio indice di riferimento. Il Comparto incorporante è un fondo a replica fisica completa, ossia che replica il proprio indice di riferimento detenendo tutti i titoli che costituiscono l’indice di riferimento in proporzioni simili a quelle dell’indice, e questa strategia resterà invariata a seguito della Fusione.  
 
I profili di rischio del Comparto incorporato n. 1 e del Comparto incorporante sono simili e ai comparti si applicano rischi simili, come definiti nei rispettivi Prospetti Informativi. Al 30 aprile 2014, entrambi i comparti presentano un indicatore sintetico di rischio e rendimento (“SRRI”, un parametro generale che indica il livello di rischio complessivo di un fondo su una scala da 1 a 7) pari a “6”, come riportato nel rispettivo Documento di informazioni chiave per gli investitori (“KIID”). Né il Comparto incorporato n. 1 né il Comparto incorporante utilizzano la leva finanziaria.  
 
Coefficiente di spesa totale (Total Expense Ratio)
Il Comparto incorporato n. 1 e il Comparto incorporante hanno lo stesso coefficiente di spesa totale. Il coefficiente di spesa totale del Comparto incorporante resterà invariato.

Fusione n. 2
 
Il Comparto incorporato n. 2 e il Comparto  incorporante adottano strategie d’investimento simili, in quanto sono entrambi fondi a replica fisica completa che offrono esposizione a società statunitensi a grande capitalizzazione. Tuttavia, il Comparto incorporato n. 2 replica l’Indice MSCI USA Large Cap, mentre il Comparto incorporante replica l’S&P 500, che comprende un maggior numero di elementi costitutivi e copre una percentuale maggiore della capitalizzazione di mercato del flottante libero negli Stati Uniti.
 
I profili di rischio del Comparto incorporato n. 2 e del Comparto incorporante sono simili e ai comparti si applicano rischi simili, come definiti nel Prospetto Informativo della Società. Al 30 aprile 2014, entrambi i comparti presentano un  indicatore sintetico di rischio e rendimento (“SRRI”, un parametro generale che indica il livello di rischio complessivo di un fondo su una scala da 1 a 7) pari a “6”, come riportato nel rispettivo KIID. Né il Comparto incorporato n. 2 né il Comparto incorporante utilizzano la leva finanziaria.
 
Coefficiente di spesa totale (Total Expense Ratio)
Il coefficiente di spesa totale del Comparto incorporato n. 2 è pari allo 0,33%. Il coefficiente di spesa totale del Comparto incorporante è pari allo 0,07%. I costi operativi del Comparto incorporante sono pertanto inferiori. Il coefficiente di spesa totale del Comparto incorporante resterà invariato a seguito della Fusione.

Impatto sugli Azionisti del Comparto incorporante
 
Ad eccezione di un incremento degli attivi in gestione, che potrebbe determinare una lieve diminuzione dei costi di negoziazione del portafoglio, migliorare il tracking error e generare maggiore liquidità sul mercato secondario, si prevede che le Fusioni non avranno alcun impatto sugli azionisti del Comparto incorporante. Alla Data di efficacia, il patrimonio netto dei Comparti incorporati verrà incorporato nel Comparto incorporante e gli azionisti dei Comparti incorporati riceveranno un numero di azioni del Comparto incorporante e un eventuale pagamento residuo in contanti, il cui valore totale corrisponderà al valore totale delle loro azioni nei rispettivi Comparti incorporati, determinato moltiplicando il numero di azioni del rispettivo Comparto incorporato per il rapporto di concambio. Il rapporto di concambio sarà calcolato dividendo il valore patrimoniale netto per azione del rispettivo Comparto incorporato per il valore patrimoniale netto per azione del Comparto incorporante, calcolato al momento di valutazione del Comparto incorporato e del Comparto incorporante (ossia alle ore 22:15 (ora di Dublino)) dell’11 luglio 2014.

Costi  
Nessuno dei costi associati alla preparazione e al completamento delle Fusioni da parte del Comparto incorporante sarà addebitato al Comparto incorporante o ai suoi azionisti. Non si prevede che le Fusioni comporteranno un incremento delle commissioni e spese a carico del Comparto incorporante e/o dei suoi azionisti.  
 
I costi delle Fusioni per il Comparto incorporante,  ivi inclusi i costi legali, amministrativi e di consulenza, nonché le imposte di trasferimento sostenute dal Comparto incorporante saranno a carico di BlackRock Asset Management Ireland Limited. Inoltre, qualora si rendesse necessario riallineare il portafoglio di uno dei Comparti incorporati o del Comparto incorporante al fine di strutturarlo adeguatamente per la rispettiva Fusione, i costi di transazione per tali investimenti (ad esempio le commissioni di intermediazione), nonché le imposte di trasferimento sostenute dal rispettivo Comparto incorporato o dal Comparto incorporante in relazione a tale riallineamento del relativo portafoglio saranno altresì a carico di BlackRock Asset Management Ireland Limited.

Diritti degli azionisti  
 
Rimborso di Azioni
Nel caso in cui la Fusione venga approvata dagli azionisti dei Comparti incorporati, se Lei non desiderasse continuare a essere azionista del Comparto incorporante successivamente alla Data di efficacia delle Fusioni, potrà richiedere il rimborso delle Sue azioni in qualsiasi momento fino al termine ultimo per le negoziazioni del giorno 11 luglio 2014 (come indicato in dettaglio nel Prospetto Informativo della Società) e, se lo desidera, acquistare un comparto iShares alternativo o un altro fondo BlackRock utilizzando i proventi di tale rimborso (conformemente alle disposizioni di cui al relativo Prospetto Informativo). Tale richiesta di rimborso sarà eseguita in conformità alle condizioni riportate nel Prospetto Informativo della Società. Non sarà dovuta alcuna commissione di rimborso (ad eccezione di eventuali spese che possono essere trattenute dal Comparto incorporante per soddisfare i costi di disinvestimento), e la richiesta di rimborso dovrà essere effettuata per il tramite dell’intermediario negoziatore, sistema di deposito accentrato o qualsiasi altro intermediario mediante il quale Lei detiene le Sue azioni (La preghiamo di notare che potrebbe incorrere in costi aggiuntivi di intermediazione e/o di altro tipo addebitati direttamente da tale entità). Per informazioni più dettagliate, La preghiamo di  rivolgersi a BlackRock utilizzando i dati di contatto di seguito specificati. Si invitano gli azionisti a rivolgersi al proprio consulente relativamente all’idoneità di qualsiasi opzione d’investimento alternativa.
 
Se sceglie di rimborsare le Sue azioni, i proventi del rimborso Le saranno corrisposti in conformità con le disposizioni del Prospetto Informativo della Società e con le modalità concordate dal Suo intermediario o depositario. Se sceglie di acquistare azioni di un altro fondo BlackRock, i proventi del rimborso saranno utilizzati per acquistare azioni del fondo o dei fondi in questione da Lei indicati, al prezzo delle azioni applicabile a quel fondo conformemente alle disposizioni di cui al Prospetto Informativo del fondo in questione.
 
Gli investitori che abbiano acquistato le azioni su una borsa valori riconosciuta sulla quale le azioni stesse siano ammesse alla negoziazione e che desiderino vendere le proprie azioni, dovranno disporre i propri ordini tramite il proprio operatore di borsa.

Tassazione
 
Qualsiasi conversione o rimborso delle Sue azioni può influenzare la Sua posizione fiscale. Consigliamo pertanto agli investitori di richiedere il parere dei Suoi consulenti professionali in merito a eventuali imposte applicabili nel paese di Sua cittadinanza, domicilio o residenza.

Raccomandazione
 
Gli Amministratori ritengono che le Fusioni siano nel migliore interesse degli azionisti del Comparto incorporante.
 
Gli Amministratori accettano responsabilità per i contenuti della presente lettera e le informazioni ivi contenute. Per quanto a conoscenza degli Amministratori (che hanno svolto con ragionevole cura tutte le opportune verifiche) le informazioni contenute nella presente lettera sono veritiere e non omettono particolari verosimilmente in grado di alterarne il significato.  

Confronto tra le caratteristiche principali del Comparto incorporato e del Comparto incorporante

iShares S&P 500 UCITS ETF (Acc) (un comparto di iShares III plc) (“Comparto incorporato n. 1”)

Categoria: UCITS ETF 
Struttura del Fondo di appartenenza del comparto: Public limited company 
Domicilio: Irlanda
Autorità di vigilanza: Central Bank of Ireland
Strategia d’investimento: Replica fisica ottimizzata
Obiettivo e politica d’investimento:  L’obiettivo d’investimento del Comparto incorporato n. 1 è fornire agli investitori un rendimento totale, tenendo conto dei rendimenti sia in termini di capitale che di reddito, che rifletta il rendimento dell’Indice S&P500. 
Al fine di conseguire tale obiettivo d’investimento, il Comparto incorporato n. 1 persegue una politica che contempla l’investimento in un portafoglio di titoli azionari che comprenda, per quanto possibile e fattibile, i titoli inclusi nell’S&P 500, l’indice di riferimento del Comparto incorporato n. 1. Il Comparto incorporato n. 1 intende utilizzare tecniche di ottimizzazione al fine di realizzare un rendimento simile a quello dell’indice di riferimento e, pertanto, non si prevede che detto Comparto detenga ogni singolo costitutivo sottostante dell’indice di riferimento in ogni momento né che detenga tali elementi costitutivi nella medesima proporzione delle loro ponderazioni nell’indice di riferimento. Il Comparto incorporato n. 1 può detenere alcuni titoli che non sono costitutivi sottostanti dell’indice di riferimento laddove tali titoli offrano performance analoghe (con profili di rischio corrispondenti) a taluni titoli che costituiscono l’indice di riferimento. Tuttavia, di volta in volta, il Comparto incorporato n. 1 può detenere tutti gli elementi costitutivi dell’indice di riferimento.
Indice di Riferimento: S&P 500
Descrizione dell’Indice di Riferimento (alla data del rispettivo Prospetto Informativo): L’Indice S&P 500 si concentra sul segmento a grande capitalizzazione del mercato statunitense e offre esposizione in titoli USA che rispondono ai criteri di capitalizzazione, liquidità e flottante libero previsti da S&P. Poiché comprende una porzione significativa del valore totale del mercato, l’indice è anche rappresentativo del mercato nel complesso. Le società comprese nell’Indice S&P 500 sono ritenute società di prim’ordine in settori chiave. L’indice di riferimento è ponderato per la capitalizzazione di mercato del flottante libero. L’indice di riferimento viene ribilanciato con frequenza trimestrale.  Maggiori dettagli relativi all’indice di riferimento (compresi i suoi elementi costitutivi) sono disponibili sul sito Web del fornitore dell’indice all’indirizzo http://supplemental.spindices.com/supplemental-data/eu.
Valuta di base: US$
Uso dei derivati: Solo a fini di gestione efficiente del portafoglio
Metodologia del processo di gestione del rischio dei derivati: Approccio del Valore a Rischio
Tracking error previsto: Fino a 0,05%
SRRI: 6
Politica di distribuzione: Accumulazione
TER:  0,07%
Momento di valutazione: Ore 22:15 (ora di Dublino) del Giorno di negoziazione
Determinazione dei prezzi: Ultimo prezzo di negoziazione
Mercati di Quotazione:

Germania – Borsa Valori di Francoforte  
 
Italia – Borsa Italiana
 
Paesi Bassi – NYSE Euronext Amsterdam
 
Svizzera – SIX Swiss Exchange  
 
Regno Unito – Mercato principale del London Stock Exchange

Data rendicontazione di fine esercizio: 30 giugno di ogni anno
Dimensioni del fondo al 29 aprile 2014: US$ 1.292.214.000


iShares MSCI USA Large Cap UCITS ETF (un comparto di iShares VII plc) (“Comparto incorporato n. 2”)

Categoria: UCITS ETF 
Struttura del Fondo di appartenenza del comparto: Public limited company 
Domicilio: Irlanda
Autorità di vigilanza: Central Bank of Ireland
Strategia d’investimento: Replica fisica completa
Obiettivo e politica d’investimento: L’obiettivo d’investimento del Comparto incorporato n. 2 è replicare la performance dell’indice di riferimento (l’Indice MSCI USA Large
Cap), meno le commissioni e le spese del Comparto incorporato n. 2.  Al fine di conseguire tale obiettivo d’investimento, il Comparto incorporato n. 2 persegue una politica che contempla l’investimento in un portafoglio di titoli azionari che comprenda, per quanto possibile e fattibile, i titoli inclusi nell’Indice MSCI USA Large Cap, l’indice di riferimento del Comparto incorporato n. 2. Il Comparto incorporato n. 2 intende replicare gli elementi costitutivi dell’indice di riferimento detenendo tutti i titoli che costituiscono l’indice di riferimento in proporzioni simili alle loro ponderazioni nell’indice di riferimento. Al fine di replicare l’indice di riferimento, il Comparto incorporato n. 2 può investire fino al 20% del proprio Valore Patrimoniale Netto in azioni emesse dalla stessa entità. Il limite viene elevato fino a un massimo del 35% per un unico emittente nel caso in cui si verifichino eccezionali condizioni di mercato (come stabilito nella sezione 4 dell’Allegato III del Prospetto Informativo della Società).

Indice di Riferimento:  MSCI USA Large Cap
Descrizione dell’Indice di Riferimento (alla data del rispettivo Prospetto Informativo): L’Indice MSCI USA Large Cap è un indice azionario composto da titoli di società a grande capitalizzazione di mercato, prevalentemente di diritto statunitense. Sono ammessi all’inclusione nell’indice i titoli quotati sul New York Stock Exchange, sul NASDAQ o sull’American Stock Exchange. L’indice di riferimento rappresenta le società statunitensi disponibili agli investitori di tutto il mondo e fornisce una rappresentazione di 10 settori con 279 elementi costitutivi al 30 settembre 2011. L’indice di riferimento viene ribilanciato con frequenza trimestrale.
Maggiori dettagli relativi all’indice di riferimento (compresi i suoi elementi costitutivi) sono disponibili sul sito Web del fornitore dell’indice all’indirizzo http://www.msci.com/products/indices/licensing/constituents.html.
Valuta di base: US$
Uso dei derivati: Solo a fini di gestione efficiente del portafoglio
Metodologia del processo di gestione del rischio dei derivati: Approccio del Valore a Rischio
Tracking error previsto: Fino a 0,10%
SRRI: 6
Politica di distribuzione: Accumulazione
TER:  0,33%
Momento di valutazione: Ore 22:15 (ora di Dublino) del Giorno di negoziazione
Determinazione dei prezzi: Ultimo prezzo di negoziazione
Mercati di Quotazione:

Germania – Borsa Valori di Francoforte  
 
Italia – Borsa Italiana
 
Paesi Bassi – NYSE Euronext Amsterdam
 
Svizzera – SIX Swiss Exchange  
 
Regno Unito – Non quotato ma ammesso alle negoziazioni sul London Stock Exchange

Data rendicontazione di fine esercizio: 31 luglio di ogni anno
Dimensioni del fondo al 29 aprile 2014: US$ 61.337.000


iShares S&P 500 – B UCITS ETF (Acc) (un comparto di iShares VII plc) (il “Comparto incorporante”)

Categoria: UCITS ETF 
Struttura del Fondo di appartenenza del comparto: Public limited company 
Domicilio: Irlanda
Autorità di vigilanza: Central Bank of Ireland
Strategia d’investimento: Replica fisica completa  
Obiettivo e politica d’investimento:  L’obiettivo d’investimento del Comparto incorporante è realizzare la performance di rendimento totale netto dell’indice di riferimento (l’Indice S&P 500), meno le commissioni e le spese del Comparto incorporante.  Al fine di conseguire tale obiettivo d’investimento, il Comparto incorporante persegue una politica che contempla l’investimento in un portafoglio di titoli azionari che comprenda, per quanto possibile e fattibile, i titoli inclusi nell’Indice S&P 500, l’indice di riferimento del Comparto incorporante. Il Comparto incorporante intende replicare gli elementi costitutivi dell’indice di riferimento detenendo tutti i titoli che costituiscono l’indice di riferimento in proporzioni simili alle loro ponderazioni nell’indice di riferimento. Al fine di replicare l’indice di riferimento, il Comparto incorporante può investire fino al 20% del proprio Valore Patrimoniale Netto in azioni emesse dalla stessa entità. Il limite viene elevato fino a un massimo del 35% per un unico emittente nel caso in cui si verifichino eccezionali condizioni di mercato (come stabilito nella sezione 4 dell’Allegato III del Prospetto Informativo della Società).
Indice di Riferimento: S&P 500
Descrizione dell’Indice di Riferimento (alla data del rispettivo Prospetto Informativo): L’Indice S&P 500 si concentra sul segmento a grande capitalizzazione del mercato statunitense e offre esposizione in azioni USA che rispondono ai criteri di capitalizzazione, liquidità e flottante libero previsti da S&P. Poiché comprende una porzione significativa del valore totale del mercato, l’indice è anche rappresentativo del mercato nel complesso. Le società comprese nell’Indice S&P 500 sono ritenute società di prim’ordine in settori chiave. L’indice di riferimento è ponderato per la capitalizzazione di mercato del flottante libero. L’indice di riferimento viene ribilanciato con frequenza trimestrale (o più di frequente all’occorrenza). Maggiori dettagli relativi all’indice di riferimento (compresi i suoi elementi costitutivi) sono disponibili sul sito Web del fornitore dell’indice all’indirizzo http://supplemental.spindices.com/supplemental-data/eu.

Valuta di base: US$
Uso dei derivati: Solo a fini di gestione efficiente del portafoglio
Metodologia del processo di gestione del rischio dei derivati: Approccio del Valore a Rischio
Tracking error previsto: Fino a 0,10%
SRRI: 6
Politica di distribuzione: Accumulazione
TER:  0,07%
Momento di valutazione: Ore 22:15 (ora di Dublino) del Giorno di negoziazione
Determinazione dei prezzi: Ultimo prezzo di negoziazione
Mercati di Quotazione:

Germania – Borsa Valori di Francoforte  
 
Italia – Borsa Italiana
 
Paesi Bassi – NYSE Euronext Amsterdam
 
Svizzera – SIX Swiss Exchange  
 
Regno Unito – Non quotato ma ammesso alle negoziazioni sul London Stock Exchange

Data rendicontazione di fine esercizio: 31 luglio di ogni anno
Dimensioni del fondo al 29 aprile 2014: US$ 1.776.885.000

Fonte: ETFWorld.it – iShares

 

 

 

Articoli Simili

BNP Paribas AM lancia il primo ETF sull’economia circolare

1admin

ETF obbligazionario iShares legato ai Mercati Emergenti

1admin

ETF azionari iShares legati al tema della Sostenibilità

1admin