ETFWorld.it

Source: Il risparmio di costo degli Etf rispetto ai Futures si attesterà su livelli record a dicembre

Secondo una nuova analisi(1) di Source, gli investitori che sono passati da contratti futures a soluzioni ETF durante il rolling trimestrale potrebbero registrare risparmi record. Sebbene storicamente era già stato possibile per alcuni investitori registrare un risparmio fino a 18 punti base su...


Se vuoi ricevere le principali notizie riguardanti gli ETF e gli ETC iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente


{loadposition notizie}

alcuni indici, Source ritiene che questo mese il potenziale risparmio in termini di costo per gli investitori che utilizzano ETF potrebbe essere intorno ai 30-50 punti base annualizzati.

L’analisi si basa sul confronto dei costi dei futures e degli ETF Source collegati ai cinque principali indici azionari: EURO STOXX 50, S&P 500, STOXX Europe 600, FTSE 100 e MSCI Europe. Dall’analisi emerge che per gli investitori che cercano un’esposizione nel lungo periodo su questi indici, gli ETF sono più interessanti che mai rispetto ai futures.

Source stima che globalmente negli ultimi due anni sono stati trasferiti 100 miliardi di dollari dai contratti futures agli ETF principalmente perché sono diminuiti i costi di quest’ultimi. Per esempio, Source EURO STOXX 50 UCITS ETF e Source S&P 500 UCITS ETF applicano una commissione annua dello 0,05% soltanto.

Sono quattro le date annue in cui scadono i futures azionari, che offrono un’esposizione sintetica sugli indici, nelle quali gli investitori li sostituiscono con nuovi contratti, un’operazione nota come “rolling”. I contratti di dicembre scadono il 18 del mese e gli investitori in genere eseguono il rolling nella settimana precedente alla data di scadenza.

Risparmio annuo sugli ETF Source rispetto ai contratti futures negoziati nelle principali Borse europee in base ai dati storici

Indice Risparmio annuo
EURO STOXX 50 0,18%
S&P 500 0,16%
STOXX Europe 600 0,02%
FTSE 100 0,02%
MSCI Europe 0,01%

Rick van Leeuwen, European Capital Markets presso Source, ha commentato: “Il rolling di dicembre in genere è più costoso per i contratti futures poiché con l’aumento delle pressioni normative dopo la crisi finanziaria, le banche preferiscono non detenere gli strumenti più rischiosi in bilancio verso la fine dell’esercizio. Le banche devono disporre di maggiori garanzie a copertura di questi rischi, pertanto addebitano un prezzo più alto per agire come controparti dei contratti futures.

“Pur considerando i fattori stagionali, il risparmio derivante dagli investimenti in ETF anziché in futures si attesta su livelli record. Non si conoscerà il costo finale del rolling finché non saranno stati distribuiti tutti i dividendi, a febbraio o marzo 2016, ma sulla base dei dati a disposizione in questo momento sarà probabilmente molto più alto rispetto ai rolling di dicembre precedenti, forse fino a 50 punti base annualizzati. Riteniamo che sia un’eccellente opportunità per gli investitori che desiderano assumere un’esposizione a lungo termine sugli indici.”

Source UK Services Limited è autorizzata e disciplinata dalla Financial Conduct Authority, l’autorità di vigilanza del Regno Unito.


1) Fonte: Analisi Source su ETF e futures negoziati sulle principali Borse europee e collegate ai cinque principali indici azionari relativi al periodo da marzo 2013 a settembre 2015.

Fonte: ETFWorld.it

  

Articoli Simili

21Shares: Tesla e il Congresso di El Salvador sostengono la ripresa del Bitcoin

Redazione

WisdomTree : 5 buone ragioni per puntare sulle banche italiane

Redazione

VanEck Vectors Semiconductor UCITS ETF raggiunge i 500 milioni di dollari

Redazione