fbpx
ETFWorld.it

Source lancia ETF orientati alle società esportatrici dell’Eurozona e del Giappone

Source, uno dei principali fornitori di Exchange Traded Product in Europa, è lieta di annunciare il lancio degli ETF Source STOXX Eurozone Exporters UCITS e Source STOXX Japan Exporters UCITS che replicano i nuovi indici STOXX International Exposure….


Se vuoi ricevere le principali notizie riguardanti gli ETF e gli ETC iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente


{loadposition notizie}

Stefano Caleffi, responsabile di Source per l’Italia


Stefano Caleffi, responsabile di Source per l’Italia, ha dichiarato: “Siamo felici di aver collaborato con STOXX allo sviluppo di questi indici innovativi che consentiranno agli investitori di costruire i portafogli in modo più accurato utilizzando l’indicizzazione basata sui ricavi. I nostri investitori hanno evidenziato l’esigenza di assumere una posizione più mirata sui temi collegati alla svalutazione delle valute e alle politiche di Quantitative Easing. Questi indici si concentrano proprio sulle società nell’Eurozona e in Giappone che ottengono la maggior parte dei ricavi dall’estero. Si tratta di opportunità particolarmente interessanti in questo momento, considerato che sia la Banca Centrale Europea sia la Banca del Giappone hanno adottato politiche Quantitative Easing, che potrebbe indebolire le valute ed incrementare gli utili delle società esportatrici.”

L’analisi dei ricavi sottostanti può rivelare importanti caratteristiche che gli indici tradizionali ponderati per la capitalizzazione di mercato normalmente ignorano. Per esempio, contrariamente alla reputazione del Giappone, che è considerato una nazione esportatrice, solamente il 33% circa dei ricavi delle prime 600 società del Paese proviene dall’estero[1]. Gli investitori che ritengono che il Quantitative Easing adottato dalla Banca del Giappone indebolirà lo yen e, di conseguenza, migliorerà la redditività degli esportatori giapponesi, potrebbero prendere in considerazione il nuovo indice STOXX Japan International Exposure che raddoppia l’esposizione sui ricavi all’estero fino al 65% circa.

STOXX adotta un processo di costruzione degli indici trasparente e chiaro, uniforme per gli indici dell’Eurozona e del Giappone, partendo dalle società che nei rispettivi indici di riferimento ottengono almeno il 50% dei ricavi dall’estero, e vengono poi ponderati per la capitalizzazione di mercato del flottante e per la percentuale dei ricavi internazionali. Le singole posizioni hanno un limite massimo del 5%.

Entrambi gli ETF sono disponibili nella versione con e senza copertura del rischio di cambio.

Source STOXX Eurozone Exporters UCITS ETF viene lanciato su XETRA in euro, con una versione con copertura in dollari americani sulla Borsa di Londra, mentre Source STOXX Japan Exporters UCITS ETF viene lanciato sulla Borsa di Londra con una versione disponibile su XETRA con copertura in euro.


[1]Fonte: STOXX, analisi basata sull’indice STOXX Japan 600 a giugno 2015.

Fonte: ETFWorld.it

  

Articoli Simili

FTSE Russell cambiamenti negli indici FTSE Italia

Redazione

FTSE MIB Nuovo Divisore dal 21 settembre

Redazione

FTSE MIB Ribilanciamento trimestrale

Redazione