ETFWorld.it

Shah Nitesh WisdomTree ETF

Suez, petrolio sull’altalena: uno shock dell’offerta per contrastare lo shock della domanda

WisdomTree : I prezzi del petrolio hanno avuto una corsa selvaggia questa settimana. Il 23 marzo i prezzi del Brent sono scesi del 6,5% ma ieri sono stati vicini a recuperare tali perdite.

Se vuoi ricevere le principali notizie di ETFWorld.it iscriviti alle Nostre Newsletters gratuite. Clicca qui per iscriverti gratuitamente


A cura di Nitesh Shah, Director, Research di WisdomTree


Inizialmente, sotto la pressione di un indebolimento delle prospettive economiche in Europa, i mercati hanno rivisto al ribasso le proiezioni della domanda. Ma con le notizie di interruzioni di fornitura di petrolio provenienti dal Golfo Persico, i prezzi del petrolio sono aumentati ieri.

La nave Ever Given è rimasta bloccata nel canale di Suez, di fatto ostruendolo. Il Canale di Suez e l’oleodotto SUMED sono rotte strategiche per le spedizioni di greggio del Golfo Persico, prodotti petroliferi e gas naturale liquefatto (LNG) verso l’Europa e il Nord America. Circa 1 milione di barili di greggio passano ogni giorno attraverso questa strozzatura. Può non essere strategicamente importante come lo Stretto di Hormuz o lo Stretto di Malacca, ma il suo blocco è ancora in grado di causare ripercussioni significative sul flusso di petrolio e altri prodotti energetici in tutto il mondo.

Non è chiaro quanto tempo ci vorrà per sbloccare il canale. L’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (OPEC) e i suoi paesi partner potrebbero scegliere di aumentare l’offerta per contrastare questo shock di fornitura. Tuttavia, date le recenti revisioni della domanda, sospettiamo che manterranno la rotta sull’offerta.

Il 19 marzo, i prezzi del petrolio sono stati temporaneamente sostenuti da un’altra potenziale interruzione dell’offerta. L’attacco di un drone ad un impianto petrolifero dell’Arabia Saudita ha inizialmente suscitato preoccupazioni per le interruzioni dell’approvvigionamento. Tuttavia, questo ha rapidamente ceduto il passo alle preoccupazioni della domanda menzionate in precedenza. Pensiamo che con la ripresa delle forniture dal canale di Suez, questo premio di shock dell’offerta possa dissiparsi rapidamente.

Fonte: ETFWorld.it

Articoli Simili

WisdomTree : Materie prime, è in corso un superciclo?

Redazione

Tabula – L’aumento dell’inflazione renderà “più difficile estrarre i rendimenti degli asset”

Redazione

21Shares : CME lancerà dei Micro Future sul Bitcoin a maggio

Redazione