ETFWorld.it

TF: Auriferi ancora in sofferenza…. Davide Spinelli ci offre la sua view tecnica!!!

Nelle borse USA vengono trattati i titoli di una ventina di società aurifere di varia natura. Naturalmente ognuna di essa ha una sua realtà intrinseca e diventa veramente complicato inoltrarsi nei meandri delle singole compagini…

 


Davide Spinelli Trucco Finanza


Esiste, invece, un ETF che è un po’ il benchmark dell’insieme di queste aziende e che ha come sigla “GDX” ed è proprio su questo che vi propongo la mia analisi.

Chi mi segue sa che prediligo sempre il medio/lungo periodo e che Fibonacci ed Elliott sono i miei mentori di riferimento (ma non sono uno che usa esclusivamente le loro teorie…).

Per raggiungere subito, dopo questo preambolo, il nocciolo della questione, vado a sviscerare quello che oggi rappresenta il movimento di lungo periodo raffigurato su questo primo grafico settimanale.

GDX W1 0414

Balza subito all’occhio questa ripido ribasso che negli ultimi 30 mesi ha di fatto annullato quasi completamente gli spaventosi guadagni del triennio 2009/2011 e già questo mi indica che la discesa non rientra più nella configurazione di “Correzione”.

Parliamo di vera configurazione ribassista che è rallentata in questo ultimo anno tra le aree 20,00 e 30,00 creando un canale lateral/ribassista all’interno del canalone discendente vero e proprio che nella parte inferiore unisce i minimi relativi di metà 2012 e metà 2013; mentre la parte centrale deriva dai massimi relativi di fine 2011 ed inizio 2012 e testata due volte alla fine dello scorso anno; e la sponda superiore costituita dai massimi di fine 2012 ed il tentativo di rimbalzo di un mese fa.

Proprio questo top relativo della seconda settimana di marzo u.s. è stato chirurgcamente stoppato, in contemporanea, sia dal canalone principale che da quello secondario con precisione estrema.

Per cui ora ci troviamo in questa punta di triangolo che si è venuta a formare con la trendline che parte dai minimi del 2008 passante dai minimi di metà 2013 e già testata più volte; solo al superamento di quota 23 al ribasso o 28 al rialzo potremo individuare un movimento degno di nota.

Se vado a valutare tutto il movimento sopraindicato seguendo le Onde di Elliott e sia i ritracciamenti che le proiezioni sia di prezzo che temporali che ci suggerisce Fibonacci, avremo solo delle conferme da quanto già esposto.

GDX W2 0414

Vediamo anche con questo ETF come la salita sia rimasta perfettamente all’interno delle regole di Elliott dove, prima di tutto, non viene violata l’area della prima onda da quella della quarta; ed inoltre viene assecondata la regola che la terza onda non è la più corta delle tre onde rialziste.

Nel ribasso, addirittura, anche i ritracciamenti delle onde correttive si sono arrestati vicino allo 0,618 nell’onda 2 o B e allo 0,236 (almeno per il momento) dell’onda 4??.

Questo movimento recente, non mi ha aiutato, ancora, a definire perfettamente l’identificazione di queste ultime onde per cui il doppio scenario possibile sarà quello di ultima onda di ribasso alla perforazione ribassista di quota 20,00; mentre già un buon segnale rialzista lo avremmo al superamento di quota 28 in primis, e 30,00 in via definitiva.

Su questo ETF hanno perfettamente funzionato, fino ad oggi, anche le proiezioni temporali, e, per chi è esperto della materia, sarà facile verificare come molti dei top rialzisti e ribassisti più importanti si sono verificati con estrema precisione nella settimana indicata dalle proiezioni stesse.

Se tanto mi dà tanto, mi attendo nel periodo fine luglio/metà agosto un possibile Top di periodo che, ad oggi, sarei propenso ad attendermi più al ribasso che non al rialzo.

I livelli di 20,00 in prima battuta, ma soprattutto area 17,00, dove troviamo sia la proiezione 100%, che il ritracciamento FF (fuori figura) del 1,618%, dovrebbero essere le quote in cui potrebbe veramente terminare il calvario dei titoli in questione.

Naturalmente, siccome non ho la sfera di cristallo, al rialzo, terrei monitorato area 28.00 e area31,00 il cui superamento annullerebbe di fatto l’ipotesi precedente.

Andiamo anche a vedere anche nel breve cosa può succedere analizzando il grafico Daily:

GDX D 0414

qui invece mi affido ai miei indicatori personalizzati che mi indicano molto chiaramente come il trend di fondo sia ancora ribassista (barra rossa su DTF), mentre nel breve l’indicatore più lento sta entrando in zona di ipercomprato e quello più veloce mi sta fornendo un segnale di uscita incrociando al ribasso la sua media (DLB).

Come considerazione finale penso che area 25,10, o, al massimo, area 25,65 siano limiti, per il momento, molto difficili da superare, per cui starei molto accorto nel prendere posizioni rialziste.

Fonte:ETFWorld.it – truccofinanza.it

 

 

Articoli Simili

L’era degli ETF

Webmaster

SI: Costruzione di una rendita passiva perpetua sui migliori titoli a dividendo di tutto il mondo con un nuovo ETF a cedola trimestrale

Webmaster

Lyxor: Barometro dei flussi degli ETF

Webmaster