ETFWorld.it
Image default

UBS abbatte il TER della gamma di ETF del 35-40%

Da lunedì 16 settembre sono stati tagliati i costi della classe A degli ETF azionari e su materie prime, che hanno cosi lo stesso costo della classe istituzionale…

 


 

Se vuoi ricevere le principali notizie riguardanti gli ETF e gli ETC iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente.

 


 

UBS Global Asset Management – player di primaria importanza nel panorama globale dell’asset management grazie ai circa 586 miliardi di CHF di patrimoni investiti al 30 giugno 2013 tra gestione indicizzata e gestione attiva – annuncia una riduzione dei costi dei propri ETF senza precedenti.
A partire da lunedì 16 settembre, il TER di tutti gli ETF classe A di UBS Global Asset Management sarà ridotto in modo consistente e verrà uniformato a quello della classe I. La novità riguarda, dunque, tutti gli ETF che replicano indici azionari e di commodity che UBS ha quotato su Borsa Italiana, in quanto gli ETF obbligazionari presentano una sola classe, con Ter già altamente competitivi. La riduzione dei costi si attesta mediamente intorno al 35/40%, oscillando, a seconda dei prodotti, dal -22% dell’UBS ETF Msci Usa Growth SF A (il nuovo Ter è 0,59%) all’88% dell’UBS ETF Msci EMU SF, che oggi per tutte le tipologie di investitori costa lo 0,02% all’anno. (i dettagli su tutti i prodotti sono riportati nella tabella della pagina successiva).
L’impatto è molto elevato: la gamma di UBS diventa, complessivamente, la più competitiva (Fonte: elaborazione UBS Global Asset Management su dati Bloomberg) in termini di costi, offrendo anche a investitori retail, gestioni patrimoniali, private banker e consulenti (che già potevano beneficiare di costi molto contenuti) il Ter estremamente basso riservato fino a ieri alla classe istituzionale, caratterizzata da un investimento mimino più alto.
La decisione è legata alla crescita degli asset e alla volontà di UBS Global Asset Management di essere ancora più competitiva in questo segmento. La consapevolezza che gli investitori guardano con particolare attenzione ai costi e alla qualità della replica per decidere quale ETF inserire in portafoglio ha sempre guidato le scelte strategiche dell’emittente svizzero, compresa quest’ultima. Se sul fronte della qualità della replica, UBS Global Asset Management può vantare oltre 20 anni di esperienza nel campo della gestione passiva (i primi fondi-indice lanciati in Svizzera risalgono al 1988), per quanto riguarda i costi, il player elvetico ritiene di aver raggiunto la scala in termini di AUM sufficiente per abbattere i costi, già contenuti, dei suoi ETF.
Attualmente UBS Global Asset Management è il quarto emittente di ETF in Europa con oltre € 10 miliardi in gestione (dato aggiornato al 30.07.2013), grazie a una gamma di strumenti ampia, innovativa e diversificata in base alle esigenze degli investitori (in quanto offre prodotti ad accumulo o a distribuzione dei dividendi, a replica fisica oppure sintetica). La crescente attenzione degli investitori verso la sua gamma è testimoniata dalla nuova raccolta, che da inizio anno si attesta a 807 milioni.
“Questa consistente riduzione dei costi – afferma Simone Rosti, responsabile Italia di UBS ETF – ci rende ancora più competitivi, in particolare sugli ETF core equity. Inoltre, di questo abbassamento del Ter beneficeranno tutti gli investitori, anche gli istituzionali, perché la precisione della replica aumenterà ancora di più”.

TUTTI GLI ETF COINVOLTI NELLA RIDUZIONE DI PREZZO

Nome

Categoria

TER nuovo

Ter vecchio

Tipo di replica

Distribuzione dividendi

UBS ETF MSCI World Ucits A

Az. Globale

0,30%

0,45%

Fisica

si

UBS ETF Euro Stoxx 50 Ucits A

Az.Europa

0,15%

0,35%

Fisica

si

UBS ETF MSCI EMU Ucits A

Az.Europa

0,23%

0,40%

Fisica

si

UBS ETF MSCI EMU SF A

Az.Europa

0,02%

0,17%

Sintetica

no

UBS ETF MSCI EMU Value Ucits A

Az.Europa

0,25%

0,40%

Fisica

si

UBS ETF MSCI EMU Growth SF A

Az.Europa

0,23%

0,40%

Sintetica

no

UBS ETF MSCI EMU Small Cap Ucits A

Az.Europa

0,33%

0,50%

Fisica

si

UBS ETF MSCI Europe Ucits A

Az.Europa

0,20%

0,35%

Fisica

si

UBS ETF FTSE 100 Ucits A

Az.Europa

0,20%

0,35%

Fisica

si

UBS ETF MSCI USA Ucits A

Az. Nord America

0,20%

0,35%

Fisica

si

UBS ETF MSCI USA SF A

Az. Nord America

0,15%

0,30%

Sintetica

no

UBS ETF MSCI USA Value A

Az. Nord America

0,20%

0,35%

Fisica

si

UBS ETF MSCI USA Growth SF A

Az. Nord America

0,59%

0,76%

Sintetica

no

UBS ETF MSCI Canada Ucits A

Az. Nord America

0,33%

0,50%

Fisica

si

UBS ETF MSCI Canada SF A

Az. Nord America

0,28%

0,45%

Sintetica

no

UBS ETF MSCI Japan Ucits A

Az. Asia

0,35%

0,55%

Fisica

si

UBS ETF MSCI Japan SF A

Az. Asia

0,33%

0,50%

Sintetica

no

UBS ETF MSCI Pacific (ex Japan) Ucits A

Az. Asia

0,30%

0,45%

Fisica

si

UBS ETF MSCI AC Asia ex Japan SF A

Az. Asia

0,45%

0,62%

Sintetica

no

UBS ETF MSCI Emerging Markets Ucits A

Az. Mercati Emergenti

0,45%

0,70%

Fisica

si

UBS ETF MSCI Emerging Markets SF A

Az. Mercati Emergenti

0,45%

0,62%

Sintetica

no

UBS ETF MSCI Brasil A

Az. Mercati Emergenti

0,43%

0,60%

Fisica

si

UBS ETF MSCI Turkey A

Az. Mercati Emergenti

0,43%

0,60%

Fisica

si

UBS ETF MSCI World Socially Responsible Ucits A

Az. Tematico

0,38%

Articoli Simili

Ossiam Lancia l’ESG Machine Learning ETF

1admin

Un nuovo ETF UniCredit quotato sulla Borsa Tedesca

Falco64

Lyxor amplia la gamma di ETF Obbligazionari quotati sulla Borsa Tedesca

1admin
UA-10929829-1