ETFWorld.it

Branda Francesco UBS ETF

UBS AM propone il primo ETF high dividend yield ESG in Europa

UBS AM. A partire dal 1° febbraio, UBS Asset Management cambia il benchmark del suo strumento High Dividend mettendo a disposizione degli investitori italiani

Se vuoi ricevere le principali notizie di ETFWorld.it iscriviti alle Nostre Newsletters gratuite. Clicca qui per iscriverti gratuitamente


Francesco Branda, Head of Passive & ETF Specialist Sales Italy, UBS AM


il primo ETF europeo che offre un’esposizione sostenibile a una strategia high dividend yield. L’UBS (Irl) ETF plc – S&P Global Dividend Aristocrats ESG UCITS ETF applica un filtro ESG all’indice Dividend Aristocrats.

Nella sua versione standard, l’indice S&P Global Dividend Aristocrats consente di investire nelle società di Paesi sviluppati ed emergenti con il più alto rendimento da dividendi e che hanno seguito una politica di erogazione di dividendi crescente o stabile per almeno dieci anni consecutivi. La versione sostenibile dell’indice applica una serie di filtri e di screening ESG messi a punto da player riconosciuti nel campo della finanza sostenibile come RobecoSAM, Sustainalytics e Arabesque S-Ray.

L’indice Dividend Aristocrats ESG include in questo modo circa 100 titoli azionari di società che rispettano i principi delineati nell’United Nations Global Compact, non operano in settori considerati controversi e non fanno parte del quartile peggiore in termini ESG nell’indice di riferimento.

Francesco Branda, Head of Passive & ETF Specialist Sales Italy, UBS AM ha commentato: “L’indice Dividend Aristocrats è una delle strategie high dividend più conosciute e apprezzate dagli investitori. La scelta di realizzarne la prima versione ESG in Europa conferma l’attenzione di UBS AM agli investimenti sostenibili e la capacità della società di innovare, offrendo soluzioni in grado di andare incontro alle necessità dei clienti”.

L’UBS (Irl) ETF plc – S&P Global Dividend Aristocrats ESG UCITS ETF consente, infatti, di accedere a un universo di investimento con un ESG score più elevato rispetto alla strategia tradizionale, mantenendo l’elevato dividend yield. Le analisi di back test realizzate hanno, anzi, messo in evidenza come negli anni passati il dividend yield e la performance annualizzata delll’indice Global Dividend Aristocrats ESG siano stati superiori a quelli della strategia tradizionale.

A partire dal 1° febbraio, l’indice replicato dall’UBS (Irl) ETF plc – DJ Global Select Dividend UCITS ETF – già quotato a Milano – e il nome di quest’ultimo sono stati cambiati. Il TER (0,30%) e l’ISIN (IE00BMP3HG27) sono invece rimasti inalterati e il fondo, che dispone attualmente di 50 milioni di dollari di AuM, continua a essere quotato normalmente su Borsa Italiana.

Fonte: ETFWorld.it

Articoli Simili

HANetf : Quota in Italia il primo ETF che permetterà di compensare l’emissione di carbonio

Redazione

Ossiam modifica denominazione per due ETF

Redazione

Lyxor ETF quota quattro nuovi ETF obbligazionari in Borsa Italiana

Redazione