ETFWorld.it

Rozemuller Martijn VanEck ETF

VanEck è la prima società a quotare i propri ETP sulle criptovalute all’Euronext Amsterdam e Parigi

VanEck ha quotato oggi VanEck Vectors Ethereum ETN su Deutsche Börse Xetra.

Se vuoi ricevere le principali notizie di ETFWorld.it iscriviti alle Nostre Newsletters gratuite. Clicca qui per iscriverti gratuitamente  


Martijn Rozemuller, CEO di VanEck Europe


  • Da oggi è possibile investire nel VanEck Vectors Bitcoin ETN e nel VanEck Vectors Ethereum ETN sul mercato Euronext a Parigi e Amsterdam
  • VanEck è la prima società a permettere la negoziazione in Francia e Paesi Bassi di strumenti quotati e liquidi con critpovalute come sottostante
  • Con questa iniziativa, VanEck espande ulteriormente il proprio ruolo come pioniere nelle soluzioni di investimento innovative e orientate al futuro

A partire dal 1 giugno, VanEck, società di gestione operativa dal 1955 con 70 miliardi di dollari di patrimonio, quoterà sul segmento regolamentato di Euronext Amsterdam e Euronext Parigi i propri due ETP sulle criptovalute:

  • VanEck Vectors Bitcoin ETN (ISIN: DE000A28M8D0) è una exchange-traded note completamente collateralizzata che investe al 100% in Bitcoin, offrendo accesso diretto alla principale e più liquida criptovaluta senza doverla acquistare né detenere direttamente.
  • VanEck Vectors Ethereum ETN (ISIN: DE000A3GPSP7) è una exchange-traded note completamente collateralizzata che investe al 100% in Ethereum, offrendo accesso diretto alla seconda più importante criptovaluta senza doverla acquistare né detenere direttamente.

Entrambi gli strumenti sono negoziati in euro e hanno un Total Expense Ratio annuo dell’1%.

Per la sicurezza dell’investimento, il sottostante di entrambe le note è conservato in cold storage presso una banca depositaria di criptovalute con una assicurazione parziale.

VanEck è la prima società a permettere la negoziazione sulla borsa olandese e su quella francese di strumenti quotati e liquidi che abbiano le criptovalute come sottostante. Questa quotazione si aggiunge a quella sul segmento Xetra di Deutsche Börse. Con questa iniziativa, VanEck espande ulteriormente il proprio ruolo come pioniere nelle soluzioni di investimento innovative e orientate al futuro.

“Siamo molto orgogliosi di essere la prima società a offrire agli investitori di Francia e Paesi Bassi l’accesso ai nostri due prodotti che investono in criptovalute sulle loro borse domestiche, stabilendo quindi una pietra miliare per questa asset class”, afferma Martijn Rozemuller, CEO di VanEck Europe. “Bitcoin ed Ethereum si sono saldamente affermati sul mercato come le due principali criptovalute e, grazie alla loro bassa correlazione con altre asset class, rappresentano un’interessante opportunità per diversificare il proprio portafoglio di investimenti. Poiché la quantità massima di bitcoin in circolazione è limitata e la loro creazione continua a diminuire, la criptovaluta è spesso definita come oro digitale”, continua Rozemuller. “L’impressionante rally del Bitcoin negli ultimi anni lo ha reso un’interessante alternativa di investimento anche per molti investitori istituzionali”.

In senso stretto, Ethereum è una piattaforma blockchain aperta con la propria criptovaluta integrata Ether. Rispetto a Bitcoin, la piattaforma Ethereum offre molti altri usi oltre al suo utilizzo come criptovaluta. La piattaforma è ora diventata una componente importante di molte applicazioni digitali basate su una blockchain, come le soluzioni di finanza decentralizzata o gli asset tokenizzati (ad esempio, i Non Fungible Tokens – NFT).

Gli ETN riflettono l’andamento dei prezzi di Bitcoin ed Ethereum

L’andamento del VanEck Vectors Bitcoin ETN mira, al netto delle commissioni, a replicare la performance del MVIS CryptoCompare Bitcoin VWAP Close Index. Il prezzo di questo indice è direttamente collegato al prezzo del Bitcoin. L’andamento del VanEck Vectors Ethereum ETN mira, al netto delle commissioni, a replicare la performance dell’indice MVIS CryptoCompare Institutional Ethereum. Il prezzo di questo indice è direttamente collegato al prezzo di Ethereum.

Entrambi gli ETN sono completamente collateralizzati. Con il denaro investito negli ETN si acquistano effettivamente Bitcoin o Ethereum. In questo modo, ogni azione della nota rappresenta una quota reale di Bitcoin o Ethereum.

Al fine di garantire la sicurezza delle criptovalute nei propri ETN, VanEck si affida a Bank Frick, un depositario regolamentato dalla normativa del Liechtenstein, in qualità di Paese appartenente allo Spazio Economico Europeo, dove le criptovalute acquistate sono conservate in cold storage.

Fonte : ETFWorld.it

Articoli Simili

Leverage Shares aggiunge l’Asia agli ETP Stock Tracker quotati su Euronext

Redazione

Lyxor ETF quota un ETF legato ai titoli di stato della zona euro

Redazione

SPDR ETF quota tre nuovi ETF sulla Borsa Tedesca

Redazione