ETFWorld.it

Rozemuller Martijn VanEck ETF

VanEck: Il primo ETF sui semiconduttori in Europa supera i 100 milioni di dollari

VanEck : Con il VanEck Vectors Semiconductor Ucits ETF gli investitori possono partecipare allo sviluppo dell’industria dei semiconduttori

Se vuoi ricevere le principali notizie di ETFWorld.it iscriviti alle Nostre Newsletters gratuite. Clicca qui per iscriverti gratuitamente  


Martijn Rozemuller responsabile europeo di VanEck


    L’ETF investe specificamente in società che generano più della metà del proprio fatturato da semiconduttori o accessori per semiconduttori

Appena dieci settimane dopo il lancio, il VanEck Vectors Semiconductor Ucits ETF ha raggiunto oltre 100 milioni di dollari di asset. L’ETF è il primo prodotto conforme alla normativa Ucits in Europa con un focus sulle società dell’industria dei semiconduttori.

“L’impressionante crescita dell’ETF dimostra l’alta domanda da parte degli investitori per le opportunità di investimento in società nell’ambito dei semiconduttori”, spiega Martijn Rozemuller, responsabile per l’Europa di VanEck. “In passato, avevamo riscontrato molto interesse sulla versione statunitense e abbiamo quindi sviluppato una versione Ucits per offrire ai nostri clienti in Europa l’opportunità di partecipare allo sviluppo del settore dei semiconduttori”.

Il mercato dei semiconduttori ha registrato un andamento molto positivo e si stima che potrebbe crescere da 488 miliardi di dollari nel 2018 a oltre 730 miliardi di dollari nel 2026[1], con un tasso di crescita annuale di circa il 5%. Se questo si verificherà effettivamente o se i movimenti di mercato compensativi smorzeranno/invertiranno la crescita non può, naturalmente, essere previsto con certezza.

“I semiconduttori rivestono un ruolo sempre più importante nell’economia moderna e digitale. Al giorno d’oggi, quasi tutti i settori sono direttamente o indirettamente dipendenti dalla tecnologia informatica avanzata”, afferma Rozemuller. “Tecnologie come la robotica, il cloud computing, la guida autonoma e l’intelligenza artificiale dimostrano la crescente necessità di microchip potenti, che in un certo senso sono il sistema nervoso della nostra società attuale”.

Approccio “pure-play” con selezione mirata delle società

Il VanEck VectorsTM Semiconductor Ucits investe in una selezione di società di semiconduttori a livello globale la cui capitalizzazione di mercato e i volumi di negoziazione sono rappresentativi di un’elevata liquidità. Il sottostante dell’ETF è l’indice MVIS US Listed Semiconductor 10% Capped, costruito secondo un approccio pure play. Ciò significa che nell’indice saranno incluse solo le società che generano da semiconduttori e accessori per semiconduttori almeno il 50% del proprio fatturato. La ponderazione è limitata a un massimo del 10% per ciascun titolo.

Gli investitori devono comunque essere consapevoli dei rischi legati agli investimenti: Il valore dei titoli sottostanti può diminuire in funzione di condizioni di mercato macroeconomiche variabili e, a scapito della differenziazione, una percentuale rilevante del patrimonio investito può concentrarsi in titoli emessi da un ristretto numero di emittenti.

Fonte: ETFWorld.it

Articoli Simili

WisdomTree : Outlook per l’argento nel secondo trimestre del 2022

Redazione

21Shares: anche Cardano adotta gli smart contract, ma l’accounting non convince

Redazione

WisdomTree : Criptovalute, un approccio alla gestione del rischio

Redazione