ETFWorld.it

Vanguard: Millennials, gli investitori sofisticati e gli ETF

Vanguard ETF

Una nuova ricerca Vanguard esamina le tendenze demografiche e comportamentali dell’utilizzo dell’ETF, identificando le tendenze comportamentali distintive tra gli investitori in ETF e concludendo che i principali motori dell’utilizzo dell’ETF sono l’età e l’esperienza di investimento ……

Se vuoi ricevere le principali notizie di ETFWorld.it iscriviti alle Nostre Newsletters gratuite. Clicca qui per iscriverti gratuitamente  


a cura di ETFWorld.it


“Early ETF adoption among self-directed investors” pubblicata da Vanguard Center for Investor Research, ha esaminato il comportamento di oltre cinque milioni di famiglie di investitori al dettaglio e ha rivelato che gli investitori più anziani e più consolidati, con portafogli relativamente complessi tendono a utilizzare gli ETF per integrare altri investimenti.

All’altro estremo dello spettro, gli ETF fungono invece da principale veicolo di investimento per i millennials ed i nuovi investitori.

I ricercatori di Vanguard hanno anche scoperto che la complessità del portafoglio e la ricchezza sono fattori che contribuiscono a motivare il comportamento degli investitori in ETF.

In particolare, il documento identifica una correlazione tra il numero di investimenti e l’utilizzo dell’ETF: gli individui con più partecipazioni hanno una probabilità significativamente maggiore di possedere ETF.

“Data la posizione dominante degli ETF sugli attuali temi di investimento, abbiamo voluto analizzare motivazioni che  guidano il loro utilizzo e applicazione”, ha dichiarato Jean Young, senior research associate e co-autore del paper.

“Ci sono due dinamiche prevalenti tra gli investitori in ETF:

o utilizzano strategie di portafoglio complesse – che indicano comfort e acume di investimento

o sono più giovani e meno esperti – allettati dalla volontà di provare nuovi approcci di investimento e da una visione degli ETF come un veicolo di investimento diversificato “.

Sebbene la crescita degli ETF, nell’ultimo decennio, sia stata in gran parte guidata dai consulenti finanziari, il documento suggerisce anche che gli investitori individuali stanno adottando sempre più questi strumenti.

Il numero di investitori in strumenti  Vanguard che utilizzano ETF, è più che raddoppiato negli ultimi cinque anni infatti nel 2018 l’11% ha acquistato ETF rispetto al 5% nel 2013.

I fondi comuni rimangono tuttavia l’asset dominante: l’83% degli investitori in strumenti  Vanguard  detiene, a fine 2018, fondi comuni comunque in calo rispetto all’89% nel 2013.

La crescente popolarità degli ETF presso Vanguard è guidata almeno in parte dagli investitori che hanno aperto il loro primo conto nei precedenti tre anni.

Nel 2018 infatti  il 17% dei nuovi investitori ha acquistato ETF, rispetto al 6% del 2013.

Nello stesso periodo, i nuovi investitori di prodotti Vanguard hanno abbandonato i fondi comuni di investimento, infatti nel 2018 il 62% dei nuovi conti ha acquistato fondi comuni, in calo rispetto all’84% nel 2013.

La percentuale di investitori in prodotti Vanguard considerati gli entusiasti degli ETF – quelli con oltre il 75% dei loro portafogli investiti in ETF – è passata dall’8% nel 2013 al 20% nel 2018.

Tra i nuovi investitori  nel 2018, il 42% erano entusiasti dell’ETF rispetto al 26% nel 2013.

Gli entusiasti degli ETF sono investitori più giovani – la loro età media è di 36 anni e sono relativamente nuovi per Vanguard – i loro conti hanno infatti un’età media di tre anni.

Rispetto ad altri investitori, gli entusiasti degli ETF hanno saldi di conto minori, un minor numero di partecipazioni e una maggiore allocazione azionaria.

Fonte: ETFWorld

Articoli Simili

WisdomTree ETF : Mais, il clima umido fa gonfiare i prezzi

Falco64

SPDR ETF : Fed più accomodante e accordo USA-Cina

1admin

Guerra commerciale USA Cina: Importanza scelte settoriali

1admin