fbpx
ETFWorld.it

WisdomTree : Giappone La “Koikenomics” rilancerà l’“Abenomics”

Una nuova forza politica, guidata dal governatore di Tokyo Yuriko Koike, sta guadagnando credito nella politica giapponese…….

Se vuoi ricevere le principali notizie riguardanti gli ETF e gli ETC iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.  Clicca qui per iscriverti gratuitamente.


{loadposition notizie}


di Jesper Koll, head of WisdomTree in Japan


Il suo nuovo partito nazionale – il Partito della Speranza – ha appena siglato un’alleanza elettorale con il Partito democratico dell’opposizione che potrebbe portare fino a 120-180 su 465 seggi in parlamento nelle prossime elezioni governative del 22 ottobre. La cosa più importante è che la “Koikenomics” è pronta a rilanciare l’originale promessa pro-crescita dell’”Abenomics”. Questo è dovuto al fatto che il governatore Koike ha una storia consolidata come politico a favore del business, della deregolamentazione e della crescita.

In particolare, vediamo la “Koikenomics” come un programma per favorire l’economia dell’offerta sui seguenti aspetti chiave:

  • taglio delle imposte sulle imprese e in tema fiscale (l’unica partito in Giappone con questo programma).
  • promozione di “zone economiche speciali” e di “specifiche aree regolamentate” dove sono gli imprenditori, non solo i tecnici, che fissano regole.
  • privatizzazione più aggressiva delle risorse nazionali
  • riforme amministrative che aumentino la qualità e l’efficienza dei servizi pubblici e consentano una maggiore autonomia regionale
  • creazione di una società “smart” e diversificata, vale a dire per esempio focalizzarsi sull’infrastruttura IT, sull’utilizzo di big data, FinTech, Blockchain, Bio-Tech e una differente gestione del lavoro.

Sebbene debbano ancora essere presentati i contenuti esatti del programma economico del nuovo partito, il fulcro principale mira a favorire il mondo degli affari e a seguire la strada della deregolamentazione implementata dal mentore del governatore Koike, l’ex-Primo Ministro Koizumi e il suo team di consulenti provenienti dal settore privato, molti dei quali sono imprenditori di successo di nuova generazione. Come Koizumi, la sua filosofia economica di base è quella di potenziare l’imprenditoria del settore privato, la concorrenza e la responsabilità equa e trasparente.

Messa in un contesto globale, il crescente slancio politico di Koike può essere meglio paragonato con l’ascesa del presidente francese Macron. Come Macron, Koike ha la visione, l’esperienza e il carisma per uscire dai vecchi modelli di influenza e creare qualcosa di credibile e costruttivo. È una imprenditrice politica che si è fatto da sé e che corre contro l’establishment, promuovendo allo stesso tempo uno spirito di impresa e concretezza.

Naturalmente, resta da vedere quanta influenza il nuovo Partito della Speranza di Koike avrà effettivamente nel Parlamento post elezioni. A differenza delle elezioni per diventare governatore di Tokyo, un’elezione nazionale è un gioco di freddi numeri, dove i candidati devono vincere distretto per distretto. La Camera Bassa del Parlamento giapponese avrà 465 seggi ed è ancora troppo presto per fare previsioni credibili sui probabili risultati elettorali.

Detto ciò, a nostro avviso il patto elettorale siglato con il Partito Democratico suggerisce che il nuovo partito di Koike potrebbe essere in grado di conquistare 120-180 seggi, mentre il partito LDP di Abe è destinato a scendere dall’attuale 288 a circa 240-250. I rischi che il partito LDP perda la maggioranza aumenterebbero se, a fronte delle nostre aspettative, più candidati LDP dissertassero per aderire al partito di Koike.

Contro le ancora poche certe aspettative sulle previsioni dei risultati delle elezioni, abbiamo grande fiducia che, da una prospettiva di politica economica, il Partito della Speranza di Koike rifletta la spinta originaria promessa dalle politiche strutturali e di crescita dell’”Abenonomics”. Allo stesso modo, la “Koikenomics” ha il potenziale di rilanciare l’”Abenomics” e imporre un rilancio dell’economia basata sull’offerta.

Implicazioni per gli investimenti:

Per i mercati, i temi chiave saranno il sostegno del nuovo partito a un taglio delle imposte sulle società e la promozione di “zone economiche speciali”. Se, come sospettiamo, queste due politiche saranno presentate nella piattaforma programmatica del partito nelle prossime settimane, il sogno della “Koikenomics” come catalizzatore positivo per le politiche future del Giappone guadagnerà, a nostro avviso, credibilità.

 

Fonte: ETFWorld.it

Articoli Simili

WisdomTree – Azionario, investire nella Cina a 360 gradi

Redazione

Tabula – Gli ETF per prendere posizione nell’attuale fase di incertezza

Redazione

WisdomTree – Dolce o amaro: due scenari per il cacao nel 2021

Redazione